Casa la Cannabis Amazon rimuove l'obbligo di test sulla cannabis dai candidati al lavoro

Amazon rimuove l'obbligo di test sulla cannabis dai candidati al lavoro

porta drugsinc

Amazon rimuove l'obbligo di test sulla cannabis dai candidati al lavoro

I fumatori di erba desiderosi di lavorare in Amazon in ruoli non legati ai trasporti possono rimanere senza fiato, dato il recente annuncio dell'azienda che non testerà più i candidati alla cannabis.

Ciò significa che un paio di boccate su a canapa giunto nelle settimane, giorni o ore prima della domanda di lavoro non influirà sulla domanda. Queste sono posizioni che non sono regolamentate dal Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti, in cui un test sulla cannabis non influirà negativamente sull'assunzione o meno di una persona. In precedenza, tali candidati a posizioni operative presso Amazon negli Stati Uniti venivano squalificati se risultavano positivi all'uso di cannabis.

Amazon cambia la politica sui test sulla cannabis

"Non includeremo più la marijuana nel nostro programma completo di screening dei farmaci per le posizioni non regolamentate dal Dipartimento dei trasporti, e la tratteremo invece come l'uso di alcol", ha affermato Dave Clark, CEO di Worldwide Consumer di Amazon.

Amazon cambia la politica sui test sulla cannabis (fig.)
Amazon cambia la politica sui test sulla cannabis (AFB.)

Il cambiamento di politica in Amazon arriva quando la legalizzazione della cannabis è consentita in sempre più stati degli Stati Uniti. Amazon ha uffici in una manciata di stati e ha centri logistici in quasi tutti i 50 stati. La marijuana è legale in 16 stati e Washington, DC e la marijuana medica è legale in 36 stati.

Fonti tra cui AboutAmazon (EN), Notizie CBS (EN), NPR (EN), TheCrowthOp (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento