Casa la Cannabis La Corte Suprema italiana blocca il referendum sulla legalizzazione della cannabis

La Corte Suprema italiana blocca il referendum sulla legalizzazione della cannabis

porta Ties Inc.

2022-02-23-La Corte Suprema italiana blocca il referendum sulla legalizzazione della cannabis

I critici affermano che la corte ha soffocato il processo democratico dopo che una petizione ha raccolto 630.000 firme per la legalizzazione della cannabis. Ben al di sopra della soglia per un referendum su questo tema. Lo stesso giorno la corte costituzionale ha negato anche un referendum sull'eutanasia.

Benedetto Della Vedova, segretario del partito di centrista, ha affermato che la corte ha privato l'Italia di un dibattito pubblico e di un processo elettorale per la riforma e la responsabilità della cannabis".

I sostenitori del referendum credeva che legalizzare la cannabis, che secondo loro non è più dannosa delle sostanze legali come alcol e tabacco, avrebbe permesso di affrontare il sovraffollamento delle carceri e concentrare la polizia sulle organizzazioni criminali violente.

Attualmente, la coltivazione di piante di cannabis comporta una pena detentiva da due a sei anni, nonostante il possesso di piccole quantità di droga non sia punibile dal 2016.

Contro la legalizzazione della cannabis

Gli oppositori del progetto referendario, tra cui Matteo Salvini e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, hanno sostenuto che la depenalizzazione potrebbe incoraggiare l'uso di altre droghe. È un duro colpo per i sostenitori della legalizzazione e della depenalizzazione in Europa, dove un certo numero di stati europei, tra cui Spagna, Germania e Italia, hanno allentato le sanzioni per il possesso della droga.

Malta

La decisione arriva poche settimane dopo che Malta è diventata il primo Paese europeo a legalizzare sia il possesso di piccole quantità di droga che la coltivazione in casa di un massimo di quattro piante. La nazione insulare è intervenuta per impedire che i reati minori relativi alla cannabis venissero puniti troppo pesantemente.

Owen Bonnici, il ministro responsabile della legge, ha detto la scorsa settimana a Euronews in un'intervista che l'Europa dovrebbe seguire l'esempio di Malta.

Lees più op Euronews.com (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento