Casa farmaci Politica antidroga: Filippine sotto pressione da parte delle Nazioni Unite per l'uccisione sistematica di sospetti di droga

Politica antidroga: Filippine sotto pressione da parte delle Nazioni Unite per l'uccisione sistematica di sospetti di droga

porta Ties Inc.

2021-10-28-Filippine sotto pressione dalle Nazioni Unite per l'uccisione sistematica di sospetti di droga

Il presidente filippino Rodrigo Duterte si assume la piena responsabilità della sanguinosa guerra alla droga. Questa guerra alla droga ha ucciso migliaia di persone.

Le Filippine sono state sotto pressione dalle Nazioni Unite. Il paese è accusato di aver ucciso sistematicamente sospetti di droga. la Corte Penale Internazionale ha recentemente annunciato che indagherà sulla campagna antidroga di Duterte.

Migliaia di morti nel circuito della droga

Più di 6.000 persone sono state uccise dalla polizia durante la repressione. Tuttavia, gli attivisti affermano che molti altri consumatori e spacciatori di droga sono stati misteriosamente uccisi. La polizia nega il coinvolgimento in quelle morti.

Duterte dice che sta combattendo una piaga in corso di spacciatori nel paese: "Ripeti quello che ho detto prima: se distruggi il mio paese e distruggi i giovani nutrendoli con farmacidistruggi il futuro.”

Indica che comparirà solo davanti alla corte e giudice filippino per presunti crimini. Ha detto che l'ex capo della polizia Ronald "Bato" dela Rosa, che ha presentato la sua candidatura per succedere a Duterte il prossimo anno, non dovrebbe essere colpevole di omicidi per aver eseguito i suoi ordini. Gli analisti hanno affermato che Duterte vorrebbe un alleato per vincere le elezioni in modo da potersi proteggere da azioni legali in patria o all'estero.

Lees più op reuters.com (Fonte, EN)

Articoli correlati

1 commento

Paul Van Itterbeeck 29 ottobre 2021 - 12:11

La guerra alla droga ha salvato migliaia di Filippine dalla tossicodipendenza e ha reso il paese molto più sicuro. E in effetti, è stata una guerra interna contro i cartelli della droga, gli spacciatori e gli alti funzionari che si sono arricchiti di questa sofferenza umana. La stragrande maggioranza della popolazione sostiene questa politica, ed è una questione interna filippina.

rispondere

Lascia un Commento