Casa resto Il consumo di MDMA è in calo e il consumo di altre droghe è in aumento in Europa

Il consumo di MDMA è in calo e il consumo di altre droghe è in aumento in Europa

porta Ties Inc.

2022-03-18 Il consumo di MDMA diminuisce e il consumo di altre droghe aumenta in Europa

La chiusura di discoteche e bar a causa del blocco del COVID-19 in Europa è probabilmente alla base di un calo significativo del consumo di MDMA da party lo scorso anno, ma il consumo di altre sostanze come cocaina e cannabis ha continuato ad aumentare.

Uno studio sulle acque reflue di quasi 45 milioni di persone in 75 città europee, condotto dall'Agenzia dell'Unione europea per la droga (OEDT) con sede a Lisbona, ha rilevato che l'uso della maggior parte delle droghe, tranne MDMA, aumentato lo scorso anno.

Il problema della droga in Europa

Circa la metà delle città in cui è stato condotto lo studio, da Barcellona a Oslo, hanno registrato un aumento dei residui rilevati di cocaina, anfetamina, cannabis e metanfetamina nelle acque reflue.
"I risultati mostrano sia un aumento che una diffusione per la maggior parte delle sostanze studiate, indicando un problema di droga", ha affermato in una nota il direttore dell'OEDT Alexis Goosdeel.

Un rapporto delle Nazioni Unite del 2021 ha mostrato un forte aumento dei consumatori di droghe in tutto il mondo a causa della pandemia. Diceva che molti facevano uso di droghe a causa della povertà, della disoccupazione e della disuguaglianza. L'MDMA è stata l'unica sostanza i cui residui sono diminuiti nella maggior parte delle città intervistate, probabilmente a causa della limitata vita notturna durante la pandemia, dove la droga è comunemente consumata, ha affermato l'OEDT.

Area di distribuzione più ampia dei farmaci

Lo studio ha anche rilevato che le droghe sono ora segnalate in modo più uniforme nelle città europee rispetto agli anni precedenti, quando sono stati osservati modelli geografici più diversi. La cocaina, ad esempio, rimane la più diffusa nelle città dell'Europa occidentale e meridionale, ma si trova sempre più nell'Europa orientale. La metanfetamina, storicamente concentrata nella Repubblica Ceca e in Slovacchia, si trova ora nelle città di tutto il continente.

Lo studio ha affermato che l'uso di cannabis è stato meno influenzato dai blocchi di COVID-19 rispetto ad altri farmaci. In un rapporto dello scorso anno, l'OEDT ha affermato che i consumatori di cannabis stavano accumulando scorte attraverso la darknet per evitare carenze durante il blocco.

Lees più op Reuters (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento