Casa la Cannabis L'Oregon ha 1 milioni di sterline di cannabis invendute: il problema del surplus di marijuana dello stato

L'Oregon ha 1 milioni di sterline di cannabis invendute: il problema del surplus di marijuana dello stato

porta drugsinc

L'Oregon ha 1 milioni di sterline di cannabis invendute: il problema del surplus di marijuana dello stato

L'Oregon produce più erba di quanta ne possa vendere. L'industria della cannabis era parte dell'identità dello stato ancor prima che fosse legalizzata. Ora gli abitanti dell'Oregon sono bloccati con il loro prodotto: più di 1 milioni di sterline di cannabis invendute.

Un barile di marijuana costa $ 20.000 a New York, ma costa solo $ 7.000 in Oregon. Se la marijuana è altrettanto potente in entrambi gli stati, questo problema del "surplus di erba" solleva la questione se l'Oregon ha troppa erba o non abbastanza persone per consumarla.

"Quello che abbiamo è un problema con l'accesso al mercato ed è un problema politico", ha detto Adam Smith, fondatore e direttore di Craft Cannabis Alliance.

Il problema nel definirlo un "problema di surplus di erba" è che implica che la soluzione sia semplicemente produrre meno cannabis. Produrre meno cannabis mette gli agricoltori a rischio di perdere i propri mezzi di sussistenza.

Lo stato ha messo fine alle nuove licenze di marijuana lo scorso anno per tenere traccia di migliaia di applicazioni di backup ed è ancora in esecuzione.

Quando l'Oregon legalizzò la marijuana ricreativa in 2016, offrì un invito aperto ai coltivatori della secolare industria illegale a registrarsi per le licenze ricreative. Questa soglia di ingresso bassa ha incoraggiato un aumento della produzione.

Ma operare nel "mondo superiore" significava per loro rinunciare a un'industria di esportazione molto redditizia.

Smith ha detto che quando l'Oregon ha legalizzato la marijuana, il settore principalmente esportatore è diventato saturo di migliaia di coltivatori intrappolati in un mercato di 4 milioni di persone.

“Non è efficiente costruire strutture in stati dove non c'è motivo di coltivare cannabis. Puoi coltivare agrumi a New York se lo desideri. È solo una pessima decisione d'affari ", ha detto Smith.

Poiché la marijuana è ancora illegale a livello federale, il trasporto della fabbrica attraverso i confini statali è un crimine federale.

Sebbene non sia possibile spostare il prodotto attraverso linee di stato, è possibile spostare il marchio. Grown Rogue ha le licenze 22 in tre diversi stati e spera di acquisirne di più. La società ha raggiunto il successo su piccola scala attraverso questa strategia, ma non tutti i marchi possono o seguiranno questo esempio.

"Le aziende, comprese quelle canadesi con accesso ai mercati dei capitali e budget a otto cifre, possono scegliere i 'marchi in difficoltà' perché ogni marchio nello stato sta lottando e guarda gli altri fallire", ha detto Smith.

Mezzo miliardo di investimenti viene distrutto

Secondo Smith, lo stato dell'Oregon “dispone di almeno mezzo miliardo di dollari di investimenti locali che stanno per essere distrutti. E gran parte di quell'investimento è concentrato in alcune delle comunità più povere dello Stato. '

Smith e the Craft Cannabis Alliance sollecitano lo stato dell'Oregon a legalizzare l'esportazione tra gli stati e persuadere altri stati legali a fare lo stesso nonostante il rischio di una repressione federale.

Una volta che l'Oregon ha accesso a più mercati, è probabile che il valore dei produttori dell'Oregon aumenti.

Più tempo ci vorrà, più i marchi mamme e pop che fanno parte del patrimonio di cannabis originale dell'Oregon verranno venduti o persi.

"Ci sarà un ricordo di qualcosa che era autentico, e circa sei aziende venderanno cannabis dell'Oregon in tutto il mondo", ha detto Smith. "Guarderemo questo settore di esportazione multimilionario che abbiamo qui e penseremo," Hmm, è un peccato che non lo possiediamo più. "

Immagine

Visualizza l'intero episodio di Business Insider Today tramite l'estratto di cui sopra. (E, Bron)

Articoli correlati

Lascia un Commento