Casa Legislazione e legalizzazione La Bulgaria sta facendo la storia diventando il primo stato dell'UE a consentire le vendite ufficiali della CBD.

La Bulgaria sta facendo la storia diventando il primo stato dell'UE a consentire le vendite ufficiali della CBD.

porta drugsinc

/Users/mjo/Google Drive/Documents/Oosterom & Co/Client/Prio Holding/Sites/DrugsInc.eu/News/2019-05-30-La Bulgaria entra nella storia diventando il primo stato dell'UE a consentire ufficialmente la vendita di CBD. .png

La Bulgaria è il primo stato dell'Unione Europea a consentire ufficialmente a una società di distribuzione di CBD di vendere apertamente sul mercato.

Kannaway, una sussidiaria della Medical Marijuana Inc., ha dichiarato di aver ricevuto un certificato di vendita gratuito per la produzione di prodotti CBD derivati ​​dalla canapa dal ministero bulgaro dell'agricoltura, dell'alimentazione e delle foreste e dall'Agenzia bulgara per la sicurezza alimentare.

I prodotti "sono pienamente conformi ai requisiti pertinenti della legislazione alimentare della Repubblica di Bulgaria e del regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio sull'igiene alimentare", afferma la documentazione, e la conformità si estende anche avanti per esportare.

"Non siamo in grado di trovare notizie su nessun altro paese dell'UE che rilascia un simile certificato di vendita per la CBD", ha detto ai media un portavoce di Kannaway.

Lo status giuridico del CBD non è ancora chiaro nell'UE poiché la sostanza è classificata secondo le normative come un "nuovo alimento" e viene venduta senza adeguata autorizzazione.

Le autorità europee hanno mostrato scarso interesse nel far rispettare la legge dopo l'annuncio, e la CBD continua a essere venduta nei negozi di tutto il continente.

Secondo il regolamento, i nuovi alimenti sono definiti come "non consumati in larga misura dagli esseri umani nell'UE prima del 15 maggio 1997, quando è entrato in vigore il primo regolamento sui nuovi alimenti".

Secondo i documenti, la Bulgaria considera i prodotti CBD che include come "prodotto / i alimentare / integratore / i dietetico / i [e come tali] è / sono immessi sul mercato in conformità con la legislazione pertinente dell'UE e della Repubblica di Bulgaria, e è / sono soggetti a libera vendita nel mercato bulgaro. "

Questo sviluppo significa che i prodotti CBD derivati ​​dalla canapa possono essere venduti in Bulgaria come "alimenti tradizionali", come definito dalla European Industrial Hemp Association.

Il vicepresidente di Kannaway per il suo segmento internazionale, Alex Grapov, ha riconosciuto la confusione nell'UE, ma ha detto che la società è “entusiasta di essere in prima linea tra le aziende che lavorano per dissipare i miti e le incongruenze del settore. aumentare l'accesso con i prodotti CBD derivati ​​dalla canapa testati dai laboratori in Bulgaria e saranno presto disponibili in altri paesi dell'UE.

I rappresentanti di Kannaway hanno fatto pressioni sui funzionari e le autorità di regolamentazione del governo bulgaro all'inizio di quest'anno, rilevando le entrate fiscali ei potenziali benefici per la salute derivanti dalla vendita dei prodotti.

Leggi l'articolo completo su The Fresh Toast (EN, Bron) e Forbes (EN, Bron)

Articoli correlati

Lascia un Commento