Casa la Cannabis Stanza: le caffetterie devono essere in grado di abituarsi a dichiarare l'erba

Stanza: le caffetterie devono essere in grado di abituarsi a dichiarare l'erba

porta Ties Inc.

2019-01-17-Kamer: le caffetterie devono potersi abituare all'erba statale

La Camera dei Rappresentanti crede che l'esperimento con la coltivazione di erba statale possa avere successo solo se gli utenti avranno il tempo di abituarsi. Ecco perché, nel periodo antecedente al processo, i coffee shop devono essere in grado di vendere sia erba di stato che erba coltivata illegalmente. La Camera vuole impedire ai clienti di passare al commercio di strada il primo giorno.

Nel dibattito parlamentare sul processo, non solo i partiti di opposizione hanno sostenuto tale allentamento, ma anche i partiti di governo D66 e CDA hanno espresso un'opinione positiva. D66 MP Bergkamp ha paragonato la situazione a un negozio di abbigliamento, che sostituisce l'intera gamma da un giorno all'altro. “Non sai che tipo di abbigliamento ci sia e come reagiscono i tuoi clienti. Non lo faremmo a un negozio di abbigliamento ".

Il ministro Bruins vede molte difficoltà nel piano: “È una combinazione di erba illegale e legale in un bar; come si fa con l'amministrazione, come si fa con l'applicazione? Queste sono tutte domande a cui hai bisogno di una risposta. " Per prima cosa vuole ricevere consigli al riguardo, anche dalla polizia.

Bergkamp (D66): periodo di familiarizzazione con le caffetterie

Da sei a dieci comuni

Come concordato nell'accordo di coalizione, ci sarà un esperimento con la produzione legale di cannabis, che può essere fornita ai sei-dieci comuni partecipanti alla sperimentazione. Il ministro Grapperhaus ha sottolineato che non intende espandere il numero dei comuni, ma che ci sarà un "gruppo di controllo" di altri sei-dieci comuni.

Il processo dura quattro anni e può essere esteso per un anno e mezzo, ma poi finisce. Ciò significa che il prossimo gabinetto deve decidere cosa fare dopo. Bruins non vuole anticipare quella decisione. Secondo lui, l'esperimento è un successo se si possono misurare gli effetti sulla salute pubblica e il crimine. Come sembra ora, il processo inizierà tra circa due anni.

Visioni diverse

I partiti di governo sostengono quindi l'esperimento, ma il dibattito ha mostrato ancora una volta che pensano in modo molto diverso alle droghe. Il portavoce del CDA Van Toorenburg ha detto che preferirebbe chiudere tutte le caffetterie. “Le droghe non vanno bene e penso che i coffee shop siano criminali; nessuno dovrebbe essere orgoglioso di una simile professione. "

Il portavoce Van der Graaf della ChristenUnie ha affermato che l'esperimento non proviene dalla manica della ChristenUnie, ma che il partito vuole partecipare al processo. "Questo non è un passo verso una nuova situazione, ma una configurazione di prova per arrivare a nuove conoscenze".

D66 avrebbe voluto andare oltre. MP Bergkamp preferirebbe regolare la coltivazione di erba a livello nazionale, ma lei legge di iniziativa questo non è stato ancora approvato dal Senato. Bergkamp è lieta che "si stia facendo esperienza con la coltivazione dell'erba".

Il VVD pensa che l'esperimento sia "utile". Ma anche il portavoce Laan-Geselschap non vuole anticipare troppo quello che sarà fatto con i risultati.

Troppo magro

Anche i partiti di opposizione GroenLinks, SP e PvdA sono ampiamente positivi riguardo al processo, ma lo trovano troppo debole su alcuni punti. Ad esempio, vorrebbero aumentare il numero di comuni che partecipano.

Il PVV e l'SGP non vedono nulla nell'esperimento. Secondo PVV MP Helder, è fondamentalmente errato far produrre un prodotto vietato dalla legge. E il portavoce del SGP, Bisschop, ha detto che come governo dovresti "semplicemente non voler collaborare con l'uso di droghe".

Leggi l'articolo completo nos.nl (Source)

Articoli correlati

Lascia un Commento