Casa la Cannabis Gli scienziati trovano THC in oltre il 60 percento dei prodotti CBD testati

Gli scienziati trovano THC in oltre il 60 percento dei prodotti CBD testati

porta Ties Inc.

2022-06-30-Gli scienziati trovano il THC in oltre il 60% dei prodotti CBD testati

L'uso del CBD è salito alle stelle poiché le persone lo usano per godersi gli effetti rilassanti e di benessere della marijuana senza sballo. Nel 2020, il mercato globale del CBD era di 2,7 miliardi di dollari e si prevede che salirà a 2028 miliardi di dollari entro il 55. Tuttavia, che dire dell'uniformità di questi prodotti per quanto riguarda la quantità di THC?

In un nuovo studio, i ricercatori ne hanno acquistati 80 diversi CBDprodotti da negozi online o negozi del Kentucky e sono rimasti scioccati nello scoprire che oltre il 60% di essi conteneva quantità non trascurabili di THC.
Questo è preoccupante e potenzialmente illegale in alcuni stati in cui la cannabis non è stata ancora legalizzata. Le persone che non tollerano il THC possono intossicarsi dall'uso ripetuto. Soprattutto perché la sostanza psicoattiva tende ad accumularsi nelle cellule adipose. Questo può diventare un grave problema se l'utente sta guidando o esegue un'attività complessa che potrebbe mettere a repentaglio la sua sicurezza.

Alte concentrazioni nei prodotti di prova

I prodotti testati dai ricercatori dell'Università del Kentucky College of Medicine contengono anche Epidiolex, l'unico prodotto CBD approvato dalla FDA. Il prodotto è prescritto per controllare le crisi epilettiche e la sua produzione è strettamente regolamentata, a differenza degli altri prodotti CBD sul mercato che sono classificati come integratori e hanno poca sorveglianza.

I ricercatori hanno scoperto che Epidiolex contiene 0,022 milligrammi di THC per millilitro, che in questo contesto è una quantità accettabile dato il processo di produzione. Tuttavia, tutti i prodotti CBD impuri identificati dai ricercatori tranne cinque contenevano livelli di THC più elevati rispetto a Epidiolex. Undici prodotti avevano concentrazioni di THC superiori a 1 milligrammo per millilitro e uno aveva 2 milligrammi per millilitro, quasi 100 volte più di Epidiolex.

“Questo è preoccupante perché molte persone anziane assumono cannabidiolo e molti altri farmaci. È probabile che abbiano alti livelli di THC nel loro prodotto", ha affermato Shanna Babalonis, assistente professore di scienze comportamentali presso l'Università del Kentucky College of Medicine e autrice del nuovo studio.

Sapere cosa prendi

L'assunzione di THC, anche in piccole quantità, può potenzialmente causare ogni tipo di problema. In stati come Washington, se si scopre che un conducente ha più di 5 nanogrammi di THC per millilitro nel sangue, riceverà automaticamente un DUI. In molte professioni, come quelle nell'esercito, nei piloti e negli atleti, esiste spesso una politica di tolleranza zero per il THC. Molti atleti prendono il cannabidiolo perché aiuta con l'infiammazione e alcuni possono aiutarti a dormire meglio. Ma immagina di essere bandito dalle Olimpiadi, dove il THC è severamente proibito, indipendentemente dalla quantità trovata nel sangue, dopo aver usato un prodotto CBD che ti è stato ripetutamente detto non contiene THC.

"Penso che una delle conclusioni principali di questo lavoro sia dire che il pubblico dovrebbe chiedersi se c'è THC nei loro prodotti CBD", ha affermato Babalonis. Il punto principale qui è che non tutti i prodotti sono uguali e i consumatori dovrebbero essere consapevoli del fatto che alcuni di questi oli e prodotti commestibili possono contenere THC, in quantità significative. Circa il 30 percento dei prodotti testati dai ricercatori non contiene praticamente THC.

È possibile realizzare un prodotto puro se i test di produzione e di qualità vengono eseguiti correttamente.
Dati i rischi che i consumatori devono affrontare, i ricercatori chiedono una regolamentazione più rigorosa dei prodotti CBD. "Se compri un drink al supermercato, ti aspetteresti che se dice che non contiene alcol, non c'è alcol", ha detto Babalonis. Questo è lo stesso."

Fonte: zmescience.com (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento