Casa la Cannabis Più della metà degli utenti di CBD negli Stati Uniti sono Boomers e Generation X

Più della metà degli utenti di CBD negli Stati Uniti sono Boomers e Generation X

porta Ties Inc.

2022-09-06-Più della metà degli utenti di CBD negli Stati Uniti sono Boomers e Generation X

Secondo i nuovi dati di Stirling CBD, l'uso di prodotti cannabinoidi da parte della generazione del baby boom è in aumento. Il boom dell'uso di cannabinoidi è aumentato del 212% lo scorso anno. Ora, oltre il 50% di coloro che utilizzano i prodotti sono nella fascia demografica Baby Boomers e Generation X.

Stirling CBD, con sede nella Carolina del Nord, è un fornitore di prodotti CBD naturali derivati ​​dalla canapa organica, senza componenti psicoattivi. Il CBD, abbreviazione di cannabidiolo, è diventato un popolare rimedio biologico per dolori articolari, insonnia e malattie del sistema nervoso, disturbi comuni nelle persone di circa 40 anni o più.

CBD popolare tra le generazioni più anziane

"L'uso crescente di prodotti a base di CBD tra le generazioni più anziane, quelle nate negli anni 'XNUMX e 'XNUMX, dimostra la fiducia di questa generazione nei prodotti a base di CBD", ha affermato Joe Kryszack, CEO di Stirling. "La generazione che fumava cannabis decenni fa ora usa il CBD per alleviare i disturbi e vivere una vita lunga e senza dolore".
Secondo la società, CBD è diventato popolare in gran parte a causa della varietà di benefici per la salute che afferma di fornire, tra cui:

  • Miglioramento del coordinamento
  • Sollievo dal dolore occasionale
  • Miglioramento della circolazione
  • Miglioramento della funzione cerebrale

1 americano su 3 usa il CBD

Con l'aumento della consapevolezza dei benefici del CBD, aumenta anche l'uso del prodotto da parte degli americani:

  • Il 33% degli adulti statunitensi ha utilizzato il CBD in una o più occasioni. (SingleCare, 2020)
  • Il 64% degli americani ha familiarità con i prodotti CBD e/o CBD. (Gallup, 2019)
  • Negli ultimi 24 mesi, circa 64 milioni di americani hanno provato il CBD. (Rapporti sui consumatori, 2019)
  • Di coloro che usano il CBD, il 22% ha affermato che li ha aiutati a integrare o sostituire i farmaci da prescrizione o da banco. (Rapporti sui consumatori, 2019)

"Le persone della generazione del baby boom, nate dal 1946 al 1964, e della generazione X, nate dal 1965 al 1979, possono avere esperienza con la cannabis, ma sono poco consapevoli della distinzione tra cannabis e canapa", ha continuato Kryszak.

Fonte: benzinga.com (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento