Casa Azioni e finanziari Come questo esperto investitore di Wall Street stesso sia diventato una storia di successo di miliardi di dollari in cannabis

Come questo esperto investitore di Wall Street stesso sia diventato una storia di successo di miliardi di dollari in cannabis

porta drugsinc

Come questo veterano investitore di Wall Street stesso è diventato una storia di successo multimiliardaria di cannabis

Il CEO Kevin Murphy ha incassato molto quando ha accettato la sua compagnia di cannabis, Aziende in superficie, da vendere per miliardi. Ma dice che ci sono ancora molte opportunità e opportunità.

L'utente medio di cannabis potrebbe non aver mai sentito parlare di Kevin Murphy, ma ha sicuramente visto i titoli che ha fatto come CEO di Acreage Holdings, la più grande azienda di cannabis multistatale verticalmente integrata d'America.

L'anno scorso, l'ex presidente e presidente della Camera dei rappresentanti John Boehner è entrato a far parte del suo consiglio di amministrazione, nonostante Boehner affermasse di essere "fermamente contrario alla legalizzazione della marijuana".

Quando la società Murphy produsse un annuncio del Super Bowl per la cannabis, la rete televisiva della CBS improvvisamente (con sorpresa di tutti) rifiutò la loro pubblicità. Acreage Holdings ha trasformato questo momento in oro PR. Il regista Kevin Murphy ha quindi nuovamente conquistato i titoli quando ha venduto Acreage al concorrente Canopy Growth

Poi la compagnia di Murphy ha prodotto una pubblicità del Super Bowl per la cannabis; Quando la CBS l'ha rifiutata (con sorpresa di tutti), Acreage ha trasformato il momento in PR gold. E ad aprile, Murphy ha fatto di nuovo notizia quando ha venduto Acreage a Canopy Growth per $ 3,4 miliardi (oltre $ 3 miliardi).

È andato tutto molto bene come ex investitore a Wall Street, che per la prima volta è stato coinvolto nella cannabis nel Maine otto anni fa. Il portafoglio di Acreage Holdings comprende la coltivazione, la lavorazione e la consegna alle farmacie.

Sebbene ora sia uno degli attori più importanti del settore, crede fermamente che ci sia ancora molto spazio per le piccole imprese con grandi idee. Alcune domande hanno risposto a Kevin Murphy.

Hai guadagnato molti soldi a Wall Street. Perché dovresti unirti all'industria della cannabis?

Un importante principio di investimento che ho imparato presto: fai quello che fanno gli altri e ha ragione. In 2011 non molte persone erano coinvolte nella cannabis e, ad essere sinceri, all'inizio ero un po 'cinico. Mi sentivo molto a mio agio con Chardonnay e Cabernet, ma la cannabis non faceva per me. Ma ho imparato due cose.

In primo luogo, la leva operativa in azienda era piuttosto interessante e, in secondo luogo, c'era un notevole valore medicinale nella pianta di cannabis. Sono stato abbastanza colpito da tutti i diversi disturbi che la cannabis sa come gestire. Essere un finanziatore a Wall Street è stato economicamente prospero, ma non c'è gioia più grande di poter aiutare le persone ad aiutarsi ulteriormente con la cannabis e sbarazzarsi di tutti i tipi di disturbi.

Ti sei rivelato abbastanza bravo con la cannabis in 2011. Era un'ipotesi deliberata, un istinto o un po 'di entrambi?

Ho pensato: quanti consumatori di cannabis nel mondo desiderano un accesso legale e regolamentato allo spazio?

Accoppialo con il primo stato a est del Mississippi da coinvolgere (Maine), e ho pensato che se questo stato lo fa bene, anche ogni altro stato farà del suo meglio per farlo bene, e questo mi dà un vantaggio della prima mossa.

L'ho visto come la tendenza macro: il consenso sociale per la cannabis. Ho mai pensato che il 95% del paese avrebbe creduto che la cannabis dovrebbe essere disponibile per uso medico e il 66% crede che dovrebbe essere disponibile per uso ricreativo per adulti? Non l'avrei mai pensato.

C'è molta paura nel mondo della cannabis che le grandi compagnie stanno entrando nel mercato e spingendo fuori l'omino. È vero?

Abbiamo iniziato come una piccola azienda e siamo molto felici di vedere crescere, attraverso i tempi, una buona partnership e dipendenti fedeli.

Questo significa che escludiamo tutti? No, certamente no. Utilizzeremo quella larghezza di banda, trarranno beneficio e coinvolgeremo più persone. Vorrei dire a tutte quelle persone che vogliono lavorare nel business: senti di sapere davvero come aggiungere qualcosa e avere un vero input? Vieni a trovarci, perché siamo tutti orecchi. Abbracciamo quella mentalità e siamo sempre alla ricerca di migliaia di persone così.

Qual è la parte più essenziale della gestione di un'impresa di successo?

Metto i nostri dipendenti al primo posto. Se non possiamo prenderci cura di loro, siamo in grossi guai. I nostri clienti sono secondi. Vogliamo prenderci cura dei nostri clienti, ma se non abbiamo dipendenti compassionevoli, avremo difficoltà a raggiungere il punto numero due. Ma se otteniamo il numero uno e due giusti, avremo degli azionisti molto felici, questo è il numero tre.

Con quale principio vivi come manager?

I "donatori" vincono e gli "acquirenti" perdono. In effetti, se puoi fare affari e impegnarti a dare il meglio che puoi dare e avere davvero in mente gli interessi degli altri, penso che alla fine tornerà in cambio alla fine della giornata.

Il tuo miglior consiglio per gli imprenditori di cannabis?

Sii un eccellente giocatore di squadra, conosci il tuo posto e il grado di esperienza. Non cercare di essere qualcosa che non sei. Ad esempio, se hai bisogno di un intervento chirurgico al ginocchio, non chiamarmi. Voglio dire, ci proverò, ma probabilmente non sono il tuo ragazzo migliore, dopotutto, non sono un dottore.

Conosci esattamente quali sono le tue abilità e giocaci. Può lanciare un grande quarterback e catturare un grande ricevitore. Se lo confondi, perdi molti soldi.

Maggiori informazioni su Investin Cannabis (EN, Bron) e GreenEntrepreneur (EN, Bron)

Articoli correlati

Lascia un Commento