Casa la Cannabis L'uso di cannabis durante la gravidanza è stato collegato a questi problemi dell'infanzia

L'uso di cannabis durante la gravidanza è stato collegato a questi problemi dell'infanzia

porta drugsinc

L'uso di cannabis durante la gravidanza è stato collegato a questi problemi dell'infanzia

L'uso di cannabis tra le donne in gravidanza è stato a lungo un argomento controverso, con troppe incognite perché chiunque potesse approvare il comportamento. Ora offre un nuovo studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, ci sono prove che il consumo di cannabis durante la gravidanza può chiaramente mettere in pericolo il nascituro con il possibile sviluppo di problemi mentali e comportamentali durante l'infanzia e l'adolescenza. E questo non è il primo studio del suo genere.

La ricerca è stata guidata dal neuroscienziato Yasmin Hurd, che voleva comprendere meglio l'impatto della cannabis da droghe leggere man mano che diventava più ampiamente disponibile.

Lo studio ha utilizzato i dati di uno studio più ampio su stress e gravidanza, che ha esaminato lo stress e come ha influenzato lo sviluppo fetale. Il nuovo studio ha ristretto la sua attenzione a 322 coppie madre-figlio; di queste donne, 71 hanno riferito di aver fatto uso di cannabis durante la gravidanza.

Sebbene la dimensione del campione sia significativamente ridotta, lo studio ha trovato collegamenti tra l'uso di cannabis durante la gravidanza e livelli più elevati di stress, ansia, aggressività e iperattività nei bambini. La scoperta più sostanziale dello studio è stata il fatto che i cambiamenti genetici erano stati riportati nella placenta di queste donne, fornendo ulteriori prove per i sintomi di aggressività e iperattività riportati nei loro figli.

Questi risultati erano presenti nei campioni di capelli dei bambini, che avevano più cortisolo rispetto alla prole di madri che non usavano cannabis, e nelle valutazioni comportamentali, dove gli studi riportavano più aggressività e iperattività.

L'uso di cannabis non fa bene durante la gravidanza

La cannabis è diventata una medicina alternativa per il trattamento di un'ampia varietà di disturbi, compresi i sintomi della gravidanza come vomito e nausea. Tuttavia, le prove esistenti sull'uso di cannabis e la gravidanza suggeriscono che la droga dovrebbe essere considerata allo stesso modo del fumo e dell'uso di alcol durante la gravidanza. Quindi non farlo.

“Ci sono studi che hanno collegato il suo uso ad aborto spontaneo, basso peso alla nascita e parto prematuro. Abbiamo anche visto in studi sulle scimmie che il THC attraverserà la barriera placentare nel feto, ma il feto metabolizza il rilevabile non facile"ha scritto il dott. Thomas Green quando gli è stato chiesto della sua opinione sull'uso di cannabis durante la gravidanza.

Per trattare i sintomi della gravidanza, è meglio attenersi a metodi che siano il più sicuri possibile per il feto. Il legame tra cannabis e gravidanza non è del tutto chiaro, ma ci sono molte bandiere rosse che dovrebbero allertare le persone incinte e cautela!

Fonti ao Accademiche (EN), Linea Salute (EN), Kansas City (EN), TheFreshToast(EN), WTVM (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento