Casa farmacipsichedelici Dopo 46 anni di illegalità, il Canada consente i funghi psichedelici per i pazienti terminali

Dopo 46 anni di illegalità, il Canada consente i funghi psichedelici per i pazienti terminali

porta drugsinc

Dopo 46 anni di illegalità, il Canada consente i funghi psichedelici per i pazienti terminali

Il governo canadese consentirà a quattro pazienti con cancro incurabile di ricevere la terapia con psilocibina, che utilizza i farmaci presenti nei cosiddetti "funghi magici" o "funghi magici" per alleviare le loro sofferenze di fine vita.

Secondo un comunicato stampa di TheraPsil, un'organizzazione senza scopo di lucro, la decisione pionieristica del segretario alla salute Patty Hajdu segna la prima volta dal 1974 che è stata concessa un'esenzione legale ai pazienti in Canada dall'accesso a trattamenti psichedelici. per aiutare i canadesi ad accedere alla terapia con psilocibina.
Laurie Brooks, una delle quattro pazienti malate terminali, ha espresso la sua gratitudine per l'approvazione, che arriva più di 100 giorni dopo che i quattro pazienti hanno presentato la loro richiesta al governo.

"Riconoscere il dolore e la paura che ho sofferto significa molto per me, e mi fa sentire piuttosto emozionato oggi", ha detto Brooks in una nota. “Spero che questo sia solo l'inizio e che presto tutti i canadesi avranno accesso alla psilocibina, per uso terapeutico, per aiutare con il dolore che stanno vivendo senza dover presentare petizioni al governo per mesi per ottenere l'approvazione. "

Thomas Hartle, anche lui uno dei pazienti, ha detto a CTV News a giugno che pensare alla sua inevitabile morte ha innescato la sua paura su base giornaliera.

"Ti dà un battito cardiaco veloce. Ti senti malissimo ", ha detto alla rete televisiva canadese, aggiungendo che i suoi farmaci anti-ansia non hanno aiutato quanto voleva.

Così lui e altri tre hanno esortato il governo a fornire un'esenzione legale dall'uso della droga, che è illegale in Canada da circa 46 anni.

Ricerche crescenti hanno dimostrato che la psilocibina, il farmaco presente nei funghi psichedelici, allevia in modo significativo l'ansia e la depressione nei pazienti con cancro avanzato.

Een Studie pubblicato all'inizio di quest'anno dai ricercatori della NYU Langone Health ha mostrato che tra 29 pazienti con ansia e depressione correlate al cancro che hanno ricevuto una singola dose di psilocibina in combinazione con la psicoterapia, circa il 60-80% ha mostrato una riduzione clinicamente significativa di depressione e ansia e un migliore atteggiamento verso la morte.

Circa 3 o quasi 5 anni dopo, 15 dei pazienti hanno mostrato miglioramenti a lungo termine, afferma lo studio. Secondo lo studio, più del 70% di loro ha attribuito cambiamenti di vita positivi all'esperienza della terapia e li ha classificati come "le esperienze più significative dal punto di vista personale e spiritualmente significative della loro vita".

Fonti tra cui CNN (EN), Momento Marijuana (EN), Rolling Stone (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento