Casa la Cannabis Studio: i bambini indirettamente esposti al fumo di cannabis hanno maggiori probabilità di prendere il raffreddore

Studio: i bambini indirettamente esposti al fumo di cannabis hanno maggiori probabilità di prendere il raffreddore

porta drugsinc

Studio: i bambini indirettamente esposti al fumo di cannabis hanno maggiori probabilità di prendere il raffreddore

Sebbene gli effetti del fumo di tabacco siano stati a lungo studiati, la nuova ricerca è una delle prime ad esaminare l'impatto del fumo indiretto di marijuana sui bambini.

La società è sempre più preoccupata per il consumo accidentale di cannabis commestibile da parte dei bambini. Ma secondo una nuova ricerca, caramelle come questi edibili non sono l'unica cosa che gli adulti dovrebbero guardare con cautela.

I bambini esposti al fumo di cannabis dei genitori possono avere maggiori probabilità di sviluppare infezioni respiratorie virali, come il comune raffreddore, rispetto ai bambini i cui genitori non consumano erba, suggerisce un nuovo studio che è stato recentemente pubblicato.

I ricercatori del Colorado del Children's Hospital e della Wake Forest School of Medicine hanno intervistato 1.500 genitori e tutori che vivono nello stato, dove l'uso di cannabis medicinale e per adulti per uso ricreativo è legale rispettivamente dal 2000 e dal 2012.

Risultati dello studio sull'influenza del fumo di cannabis sui bambini

I risultati hanno indicato che i figli di genitori che consumano regolarmente cannabis fumando o svapando avevano maggiori probabilità di soffrire di infezioni respiratorie virali (come il comune raffreddore) rispetto a bambini i cui genitori non consumano.

I genitori che non hanno fumato o svapato cannabis hanno riportato un'infezione respiratoria virale di 12 infezioni negli ultimi 1,04 mesi, mentre quelli che hanno consumato un'infezione "statisticamente significativa" di 1,31, osservano i ricercatori.

È interessante notare che i genitori che hanno consumato il farmaco, attraverso il fumo o lo svapo, hanno riferito che i loro figli non avevano avuto alcuna condizione o sintomo associato all'esposizione al fumo di tabacco, come complicazioni legate all'asma e infezioni alle orecchie.

Inoltre, i genitori che fumano o svapano cannabis non hanno segnalato più visite al pronto soccorso rispetto a quelli che non consumano erba. Ciò differisce dai genitori che fumano e che non lo fanno.

Uno dei primi studi sul fumo di cannabis sui giovani

Sebbene gli effetti del fumo di tabacco siano stati oggetto di numerosi studi, questo studio è uno dei primi ad esaminare l'impatto del fumo indiretto di cannabis sui bambini.

"L'impatto della marijuana sui bambini più piccoli non è stato completamente chiarito", scrivono gli autori. "Il modo in cui il fumo di marijuana colpisce i bambini non è stato studiato a fondo".

Oltre a esaminare gli effetti del fumo passivo, raccomandano che "sono importanti anche studi futuri sull'impatto di altre modalità di marijuana sulla popolazione pediatrica".

Inoltre, la speranza è che i risultati della ricerca contribuiscano a influenzare e informare la definizione della futura politica in materia di droga. "I nostri risultati potrebbero aiutare a modellare regole preventive, regolamenti e messaggi di salute pubblica per ridurre al minimo gli effetti della marijuana sui bambini", ha affermato.

Fonti ao Natura (EN), NCBI (EN), La CrescitaOP (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento