Casa la Cannabis Esperimento sulla cannabis: dal rinvio al rinvio

Esperimento sulla cannabis: dal rinvio al rinvio

porta Ties Inc.

2022-04-12-Dal rinvio al rinvio

Paesi Bassi - dal signor Kaj Hollemans (KH consulenza legale) (colonne Khla).

Il 30 marzo 2022 il gabinetto ha Lettera al Parlamento ha annunciato che l'esperimento della catena di caffetterie chiuse, meglio noto come la sperimentazione della cannabis, non può iniziare prima del secondo trimestre del 2023, perché "la quantità, la qualità e la diversità della canapa e dell'hashish prodotti dovrebbero essere sufficienti per supportare pienamente il caffè partecipante negozi." e di poterli rifornire in modo permanente".

Mercato illegale della cannabis

Secondo il Consiglio dei Ministri, se l'esperimento viene avviato prima che l'offerta soddisfi queste condizioni, c'è il rischio “che le scorte delle caffetterie si esauriscano, i prezzi aumentino enormemente oi consumatori siano insoddisfatti della nuova offerta. Con il rischio che i consumatori si rivolgano al mercato illegale”.

Trovo che l'ultimo commento sia particolarmente strano. Da oltre 40 anni i consumatori si rivolgono al mercato illegale: i coffee shop tollerati. Perché sebbene siano tollerati, tutti i coffee shop nei Paesi Bassi sono illegali. Agiscono in violazione della legge sull'oppio. L'intera struttura dell'esperimento è piuttosto strana al riguardo, perché presto le caffetterie in 11 comuni potranno vendere cannabis solo da coltivatori autorizzati e legali, mentre le caffetterie negli altri comuni Comuni 91 continuare a vendere cannabis da coltivatori illegali.

Ma a quanto pare questo rischio è stato preso in considerazione. Proprio come il nuovo ritardo tra l'altro. Perché secondo il gabinetto, questo ritardo fa parte dell'esperimento. Entrambi i ministri osservano senza imbarazzo che “l'identificazione e la risoluzione delle sfide e dei problemi durante la preparazione fa parte dell'esperimento. Fornisce preziose informazioni sullo scopo dell'esperimento, su come realizzare una catena di caffetterie chiusa con canapa e hashish di qualità controllata". A cosa ci serve un esperimento allora, mi chiedo?

anni 5

Laddove altri paesi riescono a legalizzare completamente la coltivazione e la distribuzione della cannabis in pochi anni, i Paesi Bassi non sono nemmeno in grado di organizzare una piccola parte della coltivazione della cannabis. Il governo nazionale sta preparando un esperimento da 5 anni, che inizialmente doveva durare 4 anni. C'è una linea temporale, One sito web un opuscolo, un giro intero condizioni, previste da leggi e regolamenti, ma non c'è ancora nessuna pianta nel terreno. I coltivatori selezionati dal governo hanno problemi nell'ottenere una posizione o nel finanziamento,

perché le banche temono di essere denunciate per favoreggiamento di riciclaggio o finanziamento del terrorismo. Sospetto piuttosto che le banche temono che i loro finanziamenti vadano in fumo perché a questo ritmo sta diventando sempre più difficile recuperare gli investimenti e che si nascondano dietro la legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, ma non è questo il punto .

sindaci

De sindaci di due comuni partecipanti all'esperimento articolano la frustrazione delle parti coinvolte è la cosa migliore.

Il sindaco Weterings (Tilburg) giustamente si chiede quanto si possa ancora ritardare. Secondo il sindaco, originariamente era previsto che le prime esperienze di coltivazione legale potessero essere incluse nella formazione. “Non ne è venuto fuori nulla. Questo rinvio è un'altra delusione".

Il sindaco Depla (Breda) ritiene che il processo dovrebbe essere avviato rapidamente o che dovrebbe essere introdotta immediatamente una legislazione, per cui la coltivazione della cannabis sarà legalizzata. “Ci vuole molto tempo. La velocità deve essere fatta. Quanto tempo perdiamo? Forse dovremmo solo fare l'ultimo passo verso la legalizzazione e saltare quel processo. Sempre più paesi hanno ora acquisito molta esperienza con la coltivazione legale di cannabis".

Resistenza

Fin dall'inizio, vari partiti politici, compresi i partiti di coalizione VVD, CDA e CU, stanno facendo tutto il possibile per impedire che l'esperimento abbia successo. Solo D66 piace ancora e mantiene il coraggio. Nel frattempo, i consumatori olandesi torneranno semplicemente al mercato illegale nel prossimo anno: i coffee shop tollerati. Questo è il vero esperimento. E questo ha avuto successo per molto tempo.

Articoli correlati

Lascia un Commento