Casa la Cannabis Ricerca: fumare cannabis è più dannoso per i polmoni del tabacco

Ricerca: fumare cannabis è più dannoso per i polmoni del tabacco

porta Ties Inc.

donna che fuma

La cannabis può causare più danni ai polmoni e alle vie respiratorie rispetto al tabacco, secondo un piccolo canadese Studie che è stato pubblicato martedì.

I ricercatori dell'Università di Ottawa e dell'Ottawa Hospital hanno esaminato le radiografie del torace di 56 fumatori di cannabis, 57 non fumatori e 33 persone che hanno fumato solo tabacco tra il 2005 e il 2020. Hanno trovato più infiammazione delle vie aeree ed enfisema - una malattia polmonare cronica - nei fumatori regolari di cannabis rispetto ai normali fumatori di tabacco e ai non fumatori.

Cannabis contro tabacco

"Il fumo di marijuana è in aumento e c'è la percezione pubblica che la marijuana sia sicura o che sia più sicura delle sigarette (di tabacco)", ha detto all'AFP Giselle Revah, radiologa dell'ospedale di Ottawa, dove è stato condotto lo studio. "Ma questo studio solleva dubbi sul fatto che ciò potrebbe non essere vero".

Ha detto che i tassi più elevati di infiammazione e malattia nei fumatori di cannabis rispetto al tabacco possono essere correlati alle differenze nel modo in cui le droghe vengono tipicamente consumate. "La marijuana viene fumata senza filtro, a differenza del tabacco che di solito viene filtrato", ha detto. "Quando fumi marijuana non filtrata, più particelle raggiungono le tue vie respiratorie, si depositano lì e irritano le tue vie respiratorie."

Inoltre, i consumatori di cannabis fanno boccate più grandi e tendono a trattenere il fumo più a lungo, il che potrebbe causare più traumi alle vie respiratorie.

Più ricerca

Nonostante queste possibili spiegazioni, gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Radiology, hanno sottolineato che alcuni fumatori di cannabis fumavano anche tabacco e che alcune scansioni polmonari hanno prodotto risultati inconcludenti.
Come ha sottolineato Revah, ci sono state pochissime ricerche sugli effetti sulla salute della cannabis in generale poiché è stata vietata nella maggior parte dei paesi. Questo è cambiato molto negli ultimi anni. Il Canada, dove hanno sede i ricercatori, ha legalizzato l'uso ricreativo della cannabis nel 2018.

È anche legale per uso ricreativo in Uruguay e Messico, tra gli altri, e in molti stati degli Stati Uniti, mentre diversi altri paesi e territori hanno recentemente depenalizzato o approvato il possesso del farmaco per uso medicinale.

Fonte: sciencealert.com (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento