Vai al contenuto principale
Menu
Il coltivatore domestico Barendse non è autorizzato a coltivare la sua erba da solo

Il coltivatore domestico Barendse non è autorizzato a coltivare la sua erba da solo

Diffondi l'amore ✌🏼

René Barendse deve ancora trovare un altro modo per produrre il suo olio di cannabis. Questo pomeriggio è stato dichiarato colpevole dalla corte per aver coltivato cinque piante di cannabis, che lui stesso aveva denunciato.

Naaldwijker René Barendse (43) usa l'olio contro i dolori ai nervi di cui soffre da anni. Per produrre quell'olio, aveva cinque piante di cannabis in una serra nel suo giardino. Tuttavia, l'anno scorso la polizia li ha confiscati e distrutti.

Il pubblico ministero ha voluto lasciar perdere, come al solito. Tuttavia, De Naaldwijker non era d'accordo e voleva una dichiarazione fondamentale sulla sua coltivazione di cannabis. Ha quindi chiesto l'accusa e il giudice ha dato ragione. La sua causa è stata intentata due settimane fa.

In esso, ha cercato di convincere i giudici che dipende dal suo olio di cannabis fatto in casa. Non solo funziona meglio di altri oli disponibili in farmacia, ad esempio, ma è anche molto più economico. Gli costerebbe tra i 9.000 ei 15.000 euro l'anno se dovesse comprare le bottiglie dal farmacista. Una quantità che non può essere tirata fuori con il suo beneficio.

Tuttavia, la corte non era d'accordo con questo ragionamento. Ha scoperto che non è dimostrato che Barendse non possa ottenere legalmente il suo olio di cannabis e questo pomeriggio ha stabilito che Barendse è colpevole di coltivazione illegale di cannabis. Non è stato condannato per aver intentato personalmente il caso.

Leggi l'articolo completo ad.nl (Source)

Dai una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Torna in alto

olio di cbd