Casa la Cannabis Invecchi più velocemente con la cannabis?

Invecchi più velocemente con la cannabis?

porta Ties Inc.

2022-03-22-Invecchiare più velocemente a causa della cannabis?

Uno studio ha esaminato come il fumo di cannabis influenzi il processo di invecchiamento biologico. I risultati non sono così grandi se non vuoi trasformarti presto in un nonno. La buona notizia è che il danno è reversibile e non sembra essere dovuto al THC.

Questo recente studio è stato recentemente pubblicato sulla rivista Drug and Alcohol Dependence. Nello studio, i ricercatori hanno analizzato campioni epigenetici di 154 partecipanti e hanno scoperto che quelli che marijuana fumatori, hanno sperimentato regolarmente processi di invecchiamento genetico entro i 30 anni che di solito si osservano in una fase molto più avanzata della vita.

Invecchiamento

I risultati dello studio hanno mostrato una chiara correlazione tra il fumo di marijuana e l'invecchiamento epigenetico accelerato, e più frequente e pesante è il consumo di droghe, più ampio è il divario di invecchiamento. Ciò significa che chi fumava di più invecchiava anche a livello cellulare. "Coloro che fumavano più invecchiavano epigeneticamente più velocemente", hanno scritto i ricercatori.

Inoltre, i risultati dei ricercatori sono rimasti coerenti anche se confrontati con altri fattori noti per influenzare l'età biologica e il tasso di invecchiamento, come il fumo di sigaretta, i disturbi di fondo, lo stato socioeconomico, i tratti della personalità e il far fronte alla depressione e all'ansia.
"Anche se non può essere determinato con certezza, i nostri risultati sono correlati a una relazione causale tra l'uso di marijuana e l'invecchiamento epigenetico", hanno concluso i ricercatori nel loro articolo.

Gene AHRR e cannabis

Un'ulteriore analisi dei risultati suggerisce che l'accelerazione dell'invecchiamento epigenetico dovuto al fumo di cannabis è coerente con i cambiamenti in un particolare gene noto come AHRR.

Questi cambiamenti assomigliano al danno genetico causato dal fumo di sigaretta o dall'esposizione all'inquinamento atmosferico. Pertanto, i ricercatori stimano che il danno nei fumatori di cannabis sia il risultato del fumo stesso e non del THC, il principale ingrediente attivo della cannabis, o di qualsiasi altro ingrediente attivo presente nella cannabis.
I ricercatori hanno aggiunto che i loro risultati suggeriscono che più l'uso di marijuana è recente, maggiore è l'invecchiamento che ha causato alla persona. Questa scoperta è un'intuizione importante per i fumatori di cannabis che cercano di rallentare o fermare il loro invecchiamento accelerato.

Gli scienziati sono da tempo consapevoli che il tasso di invecchiamento individuale di ogni persona non dipende solo dal loro tempo cronologico qui sulla Terra, ma che i fattori ambientali svolgono un ruolo importante nel determinare il tasso di invecchiamento.

Ricerca sull'età epigenetica

Negli ultimi anni, questo particolare campo di ricerca si è evoluto enormemente. Gli scienziati hanno creato parametri chiamati "orologi epigenetici" che testano i modelli nel processo di metilazione del DNA per determinare l'età biologica di una persona. In questo studio, i ricercatori hanno applicato alcuni di questi strumenti per verificare se fumare cannabis crea un divario tra l'età cronologica e l'età genetica dei fumatori.

Quando è iniziato lo studio, i partecipanti avevano 13 anni ed è stato chiesto di riferire la loro frequenza annuale di consumo di cannabis in un periodo di 17 anni. I ricercatori hanno utilizzato due orologi epigenetici per analizzare i campioni di sangue prelevati da ciascun partecipante alla fine del periodo di studio, intorno ai 30 anni.

Lees più op jpost.com (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento