Casa farmaci L'OEDT fa luce sul problema della droga in Europa

L'OEDT fa luce sul problema della droga in Europa

porta drugsinc

2022-04-26 - L'OEDT fa luce sul problema della droga in Europa - cover.jpg

Le tragiche conseguenze dell'uso illegale di droghe possono essere meno visibili rispetto al passato, ma ci sono ancora, avverte il direttore dell'OEDT Alexis Goosdeel.

Tre parole riassumono l'attuale problema della droga in Europa: Everywhere, Everything, Everyone.

Per spiegare, le droghe sono prontamente disponibili in grandi quantità, quasi tutto può essere una droga, perché i confini tra sostanze legali e illegali sono labili e chiunque può essere colpito, direttamente o indirettamente. Questa combinazione minaccia di innescare una tempesta perfetta di aumento dell'uso di sostanze e della dipendenza nei prossimi anni.

Pertanto, il direttore dell'OEDT ritiene che sarebbe un grave errore per i governi dell'UE, che lottano per tenere sotto controllo le finanze pubbliche dopo la pandemia di COVID-19, considerare i programmi di prevenzione e cura della droga come un facile obiettivo per ridurre i costi. L'austerità colpirebbe più duramente i più vulnerabili dal punto di vista sociale ed economico. Ciò comporterebbe ancora più tragedie personali e costi ancora maggiori per la società, sia per il trattamento di problemi di salute mentale che per la lotta ad attività criminali come la produzione e il traffico di droga.

Invece, sottolinea che dobbiamo intensificare i nostri sforzi esistenti, investire in programmi di prevenzione e collegare le politiche in materia di droga, salute mentale e sociali, piuttosto che trattarle come risposte separate. Abbiamo anche bisogno di vedere la droga sotto una nuova luce. Con sempre più sostanze che entrano nel mercato, il vecchio stereotipo delle persone che si iniettano eroina per strada non riflette più la realtà oi problemi che affliggono le nostre società.

Il mondo è davvero molto diverso da quando era OEDT ha aperto le sue porte per la prima volta a Lisbona nel 1995. La loro attenzione e il loro lavoro si adattano costantemente al panorama e ai modelli in evoluzione del consumo di droga. All'inizio, la loro unica missione era quella di fornire informazioni: sviluppare le metodologie e le reti per la raccolta e l'analisi dei dati chiave – in gran parte all'epoca carenti – per i decisori politici. Con il forte contributo dei centri nazionali di controllo della droga, di altre agenzie dell'UE e di partner internazionali, tale missione è stata portata a termine con successo e continua a farlo. Ma ora sembra valutare il ruolo da fornitore di informazioni a fornitore di servizi più proattivo.

Nel corso degli anni, sono state esplorate nuove strade in metodi di monitoraggio innovativi per far luce sull'evoluzione dei modelli di farmaci. Questi vanno da macro a micro: identificazione di nuove sostanze sintetiche e psicoattive e cambiamenti nell'uso di cannabis per analizzare le acque reflue nelle singole città europee o residui di siringhe nei programmi di scambio di aghi per rilevare le ultime abitudini di droga.

L'approccio dell'OEDT al problema della droga in Europa è sempre più duplice. In primo luogo, per comprendere meglio l'impatto delle tendenze a lungo termine sulla salute e sicurezza pubblica. In secondo luogo, per rilevare più rapidamente le nuove minacce in modo che i responsabili delle decisioni possano migliorare la loro preparazione e risposta.

Cosa fa l'OEDT?

L'agenzia aiuta i responsabili politici, i professionisti e gli operatori del settore a livello europeo e nazionale ad affrontare le cause e le conseguenze del consumo di droga. Lo fa fornendo dati europei concreti, oggettivi, affidabili e comparabili come base per le loro decisioni. Lavoriamo nel quadro della politica sulle droghe attentamente equilibrata dell'Unione Europea, con la sua strategia e piano d'azione. Questi riflettono i valori fondamentali dell'UE in materia di diritti umani e fondamentali e la fiducia nel consenso, nella discussione e nelle prove scientifiche come elementi costitutivi della politica.

La Commissione europea ha recentemente proposto di attribuire all'agenzia un ruolo più importante nell'analisi delle minacce presenti e future derivanti dalle droghe illecite nell'UE. Ciò ha fatto seguito a una valutazione esterna indipendente che ha riconosciuto l'agenzia come centro di eccellenza scientifica, sia in Europa e internazionale e ha raccomandato di ampliare il mandato dell'OEDT.

Tale decisione spetta al Parlamento europeo e al Consiglio dell'UE. Qualunque cosa decidano, l'obiettivo finale dell'OEDT rimane lo stesso: massimizzare gli sforzi per proteggere il pubblico e contribuire a un'Europa più sana e sicura.

Fonti ao IAmExpat (EN), TheParlamentMagazine (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento