Casa la Cannabis Il gigante del tabacco vede un futuro d'oro nella cannabis

Il gigante del tabacco vede un futuro d'oro nella cannabis

porta Ties Inc.

2021-07-29-Il gigante del tabacco vede un futuro d'oro nella cannabis

British American Tobacco (BAT), la più grande azienda di tabacco negli Stati Uniti VK dice che vede la cannabis come il futuro. L'azienda sta cercando di allontanarsi dalla vendita di sigarette tradizionali.

BAT ha affermato che mira ad accelerare la sua trasformazione riducendo l'impatto sulla salute dei suoi prodotti. A marzo, BAT si è interessata a Organigram, un produttore canadese di cannabis medicinale. Ha anche firmato un accordo per la ricerca di una nuova gamma di prodotti a base di cannabis mirati al cannabidiolo (CBD). "Mentre pensiamo al nostro portafoglio per il futuro, i prodotti oltre alla nicotina sono sicuramente interessanti per la nostra crescita futura", ha detto il direttore della BAT Kingsley Wheaton al Today Program di Radio 4.

CBD come alternativa al tabacco e alla nicotina

Wheaton, chief marketing officer di BAT, ha affermato di considerare i prodotti correlati alla cannabis come parte della sua crescita futura. L'azienda sta attualmente testando un prodotto di vaporizzazione di CBD a Manchester. “Penso che lo svapo di CBD sia una nuova tendenza per il futuro. La sfida attuale è ridurre i danni alla salute pubblica, portando le persone a passare più rapidamente alle alternative al tabacco e alla nicotina.

Crescita delle vendite attraverso le vendite di vaporizzatori

Il gigante del tabacco ha pubblicato i suoi risultati semestrali alla fine di giugno, registrando un aumento delle entrate dell'8,1% a 12,18 miliardi di sterline. La società ha affermato che oltre un terzo delle sue entrate nel Regno Unito ora proviene da marchi di svapo come Vuse, Velo e glo. Il gigante del tabacco ha visto molti dei suoi guadagni in nuovi clienti, con gli utenti di prodotti non combustibili, come i vaporizzatori, che sono passati da 2,6 milioni a 16,1 milioni. I giganti del tabacco hanno due menti. Da un lato, i produttori vogliono puntare sulle alternative al tabacco, ma allo stesso tempo vedono i grandi pagamenti di dividendi che derivano dalla vendita delle sigarette.

Cambiamento nel mercato del tabacco

Tuttavia, c'è una crescente attenzione per la salute pubblica. I produttori di tabacco come Philip Morris International e BAT stanno facendo tutto il possibile per passare a prodotti meno dannosi. Si stanno facendo progressi. I risultati di BAT per gli ultimi sei mesi fino alla fine di giugno mostrano che le vendite di prodotti di "nuova categoria" sono cresciute della metà a 942 milioni di sterline. È ancora una frazione del totale di 12 miliardi di sterline di entrate.

I volumi di sigarette – BAT ha venduto 316 miliardi di sigarette nel semestre – sono infatti leggermente cresciuti grazie ad una ripresa della domanda nei mercati emergenti. Sebbene il tabacco tradizionale rimanga di gran lunga l'attività più importante, l'azienda afferma di essere impegnata a cambiare”. Questo potrebbe anche attirare nuovi azionisti.

Le vendite di tabacco sono in ripresa

Nonostante l'impegno per scelte più sane, BAT ha affermato che le vendite delle sue sigarette sono riprese in alcuni paesi dopo le misure restrittive della corona. Le vendite di marchi come Dunhill, Kent, Lucky Strike e Rothmans sono aumentate nella prima metà dell'anno, ad esempio in Brasile, Turchia e Pakistan.

Le vendite totali di questi prodotti combustibili sono diminuite leggermente del 3% a 10,5 miliardi di sterline. William Ryder, analista azionario di Hargreaves Lansdown, ha affermato che c'è ancora molta strada da fare se il gigante del tabacco vuole raggiungere il suo obiettivo di 5 miliardi di sterline di entrate dalle alternative alla nicotina entro il 2025.

Lees più op bbc.com (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento