Casa CBD L'olio di CBD è dannoso per i reni?

L'olio di CBD è dannoso per i reni?

porta drugsinc

L'olio di CBD è dannoso per i reni?

La cannabis terapeutica ha causato reazioni sensazionali in tutto il mondo, grazie ai suoi magici benefici per la salute. Diversi paesi hanno già legalizzato l'uso medicinale della cannabis e degli estratti come il CBD. Ma in che modo il CBD può influenzare i tuoi organi, compresi i reni?

Anche le leggi sul CBD nel Regno Unito, ad esempio, hanno recentemente subito modifiche. Il governo in Inghilterra e Galles ha professionisti privati ​​e attraverso il NHS gli enti dipendenti possono prescrivere “droghe a base di cannabis”.

Le persone con condizioni specifiche possono ricevere medicinali contenenti CBD o cannabis medicinale se prescritti da un medico affiliato all'organizzazione NHS. Gli adulti possono ora acquistare e consumare olio di CBD e caramelle gommose al CBD prodotte dalle piante di canapa nel Regno Unito. Il CBD è stato legalizzato lì nell'anno 2018. Da allora, gli adulti di tutte le età, compresi i pensionati, hanno goduto di questa cura miracolosa.

A partire dal 31 marzo 2021, anche i commercianti di CBD devono aver presentato e ottenuto una domanda di licenza per nuovi alimenti dal Agenzia per gli standard alimentari acquistare prodotti di qualità ai consumatori britannici.

Tuttavia, l'uso di oli di CBD per la salute è un concetto relativamente nuovo, che lascia molte persone scettiche. Hanno domande irrisolte sugli effetti collaterali, uno dei più comuni dei quali è: il CBD è un prodotto dannoso per i reni?

In questo articolo cercheremo di scoprire se l'olio di CBD può essere un problema per i nostri reni.

L'olio di CBD è derivato dalle piante di cannabis e ha molti benefici medicinali. Gli studi suggeriscono che il CBD può giovare alla nostra salute in diversi modi ed è anche in grado di migliorare le condizioni legate a molti problemi di salute complessi, sia mentali che fisici. Ecco perché gli integratori di CBD sono ora immensamente popolari per motivi di salute.

Che impatto potrebbe avere il CBD sui nostri reni?

Il CBD si mescola con il flusso sanguigno quando viene consumato e può raggiungere diverse parti del corpo e i recettori presenti. Ciò ha portato molte persone a preoccuparsi di come e se potrebbe influenzare le funzioni renali.

Gli studi condotti su questo problema sono stati inconcludenti: non ci sono risultati che indichino alcun effetto negativo del CBD sui reni. Tuttavia, questo può essere motivo di preoccupazione quando si parla della "qualità" del prodotto CBD acquistato.

La cannabis pura coltivata biologicamente è ricca di sostanze nutritive. Ma l'erba di bassa qualità o falsa è molto probabilmente contaminata e può influire sul tuo benessere generale e non solo sui reni. Quindi, prima di acquistare olio di CBD, assicurati che la qualità della cannabis da cui è composto sia buona.

L'insufficienza renale si riferisce ai casi in cui il rene non può più filtrare i prodotti di scarto nel corpo. L'accumulo di sostanze tossiche può causare gravi problemi di salute. Si pensa che la cannabis di bassa qualità possa contenere impurità che causano effetti indesiderati e addirittura influiscono sul normale funzionamento dei reni. Probabilmente è pericoloso per la tua tuta salute consumare cibi, bevande o medicinali di bassa qualità che contengono impurità, quindi dovresti assolutamente evitarli quando possibile.

Infine, la conclusione sul CBD e i tuoi reni

Non ci sono ancora prove conclusive che suggeriscano che l'olio di CBD influisca negativamente sui reni di una persona sana. Tuttavia, il consiglio è di consultare sempre prima il proprio medico in caso di dubbio e acquistare solo prodotti CBD da fornitori affidabili che siano accompagnati dai test di laboratorio necessari e indipendenti.

Fonti tra cui su Manchester (EN), Riviste (EN), Fondo renale (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento