Vai al contenuto principale
Menu
The Green Legalization Wave.

L'ondata di legalizzazione verde.

Diffondi l'amore ✌🏼

Di Herbert M. Green - In che modo i pazienti con cannabis terapeutica hanno spinto il dibattito globale con grande forza.

Le serrature sono aperte! Il treno ha lasciato la stazione. Il fantasma è fuori dalla bottiglia e non c'è modo di rimetterlo. Lo slancio della Cannabis Legalization Wave non può essere fermato dopo decenni di lentezza. Ma chi dovremmo ringraziare per questa improvvisa e infinita pressione nella discussione sul fatto che la cannabis debba essere legale e accessibile a tutti? Supporterai logicamente che si trattasse delle innumerevoli migliaia di singoli attivisti della cannabis o della moltitudine di gruppi di difesa della cannabis più grandi, operanti a livello nazionale e internazionale, come NORMALE of Cannabis Europa, che hanno portato la torcia a rilascio di cannabis. E per la maggior parte hai ragione. Anni di duro lavoro e perseveranza senza compromessi hanno mantenuto vivo il "sogno verde", ma c'è un'altra forza motrice ancora maggiore dietro la mutevole percezione della cannabis ...

L'attivismo della cannabis come solida base

Vedi, dove gli attivisti stavano combattendo e ancora combattendo per il loro amore per la pianta e i loro diritti individuali di consumarla senza impedimenti o persecuzioni, pazienti lottare per qualcos'altro; le loro vite. Ed è proprio per questo motivo che la richiesta di legalizzazione mondiale della cannabis ha ricevuto la stessa attenzione che ha avuto. urgenza.

Ciò non significa che i decenni di duro lavoro degli attivisti e la loro costante lotta non siano serviti a nulla. Al contrario, tale lavoro ha gettato le basi per il dibattito globale che stiamo svolgendo oggi. Ma da solo, la comunità di attivisti non sarebbe stata in grado di ottenere l'agenda così rapidamente e con così tanto peso se i pazienti - e i loro genitori, nel caso di bambini bisognosi di alternative mediche - non fossero aumentati per far sentire la loro voce.

La fiducia ha perso la fiducia in Big Pharma

Quando diciamo "pazienti", intendiamo coloro che soffrono di malattie come l'epilessia, la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson, il glaucoma, il dolore cronico o le persone che subiscono il cancro o il trattamento dell'HIV / AIDS.
La maggior parte di questi pazienti ha una grande cosa in comune; sono delusi da "Big Pharma". I medicinali che queste aziende producono non funzionano (più) o causano innumerevoli altri problemi, come gravi effetti collaterali o problemi di dipendenza. Naturalmente molti sono andati alla ricerca di alternative e alla fine hanno trovato sollievo nella cannabis.

Chelsea Leyland

Uno di questi pazienti, che è diventato portavoce e fautore della cannabis medicinale, lo è Chelsea Leyland. Questa dj britannica, attrice, icona della moda e ora attivista, soffre di un tipo di epilessia chiamata "Epilessia mioclonica giovanile" (JME), che ha combattuto sin dalla sua adolescenza. Qualche anno fa ha scoperto CBD (una sostanza non psicoattiva presente nella cannabis) e da allora si è completamente scartata dai farmaci farmaceutici antiepilessia e sta trattando la sua epilessia esclusivamente con cannabis medicinale.

Oggi usa la sua fama e influenza, oltre all'esperienza, per rompere il tabù sull'epilessia e sulla cannabis medicinale.

Come relatore alla prossima edizione di Convenzione sulla capitale della cannabis (3C) Il 30 di ottobre ad Amsterdam, Chelsea condivide la sua storia di vita, la sua lotta contro l'epilessia, nonché le sue esperienze e il suo approccio come avvocato specializzato in cannabis medica. Se vuoi saperne di più sulla sua affascinante storia, visita la Cannabis Capital Conventionvisita il sito web e riservati oggi biglietti. Il biglietto ti dà anche accesso a grandi opportunità di networking con investitori di cannabis, influencer e imprenditori emergenti.

Keynote / ospite d'onore: Jim Belushi

James Adam "Jim" Belushi è un attore americano, doppiatore, comico, cantante e musicista.

Il keynote domani alla Cannabis Capital Convention dell'attore e sostenitore della cannabis James "Jim" Belushi.
Il keynote domani alla Cannabis Capital Convention dell'attore e sostenitore della cannabis James "Jim" Belushi. (Bron)


Jim è il fondatore della cannabis Belushi's Farm e un forte sostenitore delle proprietà benefiche della pianta di cannabis. Jim sostiene i diritti dei pazienti e la legalizzazione da parte degli adulti.

Onda mondiale. Cosa puoi aspettarti dalla Cannabis Capital Convention domani?

WCosa possiamo imparare dai mercati legalizzati?
Wlui è il prossimo?
Wsono le opportunità di investimento?

Il tema di quest'anno enfatizzerà l'ondata mondiale nella legalizzazione della cannabis, con enfasi sull'Europa. Cosa possono imparare altri paesi, come i Paesi Bassi, da questa ondata e chi è il prossimo? E quali sono le opportunità di investimento che questa ondata comporta.

Guarderemo le aziende europee per vedere cosa hanno da offrire. Esploreremo e impareremo come sono prosperi nonostante le loro attività in una zona grigia legale e come competeranno e prospereranno in un mercato globale se le barriere verranno rimosse. Manterremo inoltre l'attenzione sui marchi nordamericani per discutere delle lezioni che hanno imparato.

Mettiamo insieme la conoscenza degli investitori nordamericani di cannabis e dei veterani esperti del mercato europeo della cannabis nella nostra Convenzione sulla capitale della cannabis. In secondo luogo, offriremo una piattaforma per discutere di varie idee e visioni all'interno del settore. Pensa ad attivisti, agricoltori e professori che allargheranno tutti la tua prospettiva!

La novità di quest'anno è il Pitch Lab in cui le startup presentano i loro pensieri e idee sull'industria in via di sviluppo della cannabis.

De Convenzione sulla capitale della cannabis si svolge domani, mercoledì 30 ottobre ad Amsterdam.

Ci vediamo domani?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Torna in alto