Vai al contenuto principale
Menu
Ricerca: la cannabis ha scarso impatto sulle capacità cognitive a lungo termine

Ricerca: l'uso di cannabis ha scarso effetto sulle capacità cognitive a lungo termine

Diffondi l'amore ✌🏼

Uno studio di XNUMX anni su gruppi di gemelli identici con diverse abitudini di cannabis non ha trovato prove di un impatto significativo a lungo termine su capacità cognitive a causa del consumo di cannabis.

Secondo un rapporto dell'Associated Press sullo studio, uno studio dell'Università del Minnesota pubblicato di recente sui gemelli di età compresa tra gli 11 anni e l'età adulta suggerisce che l'uso di cannabis ha scarso impatto sulle capacità cognitive a lungo termine. Lo studio di 20 anni ha seguito 2.410 gruppi di gemelli identici del Minnesota, 364 dei quali avevano un diverso uso di cannabis, rendendoli idonei per lo studio.

Lo studio, che è ancora in corso, osserva i risultati cognitivi, sulla salute mentale e socioeconomici del consumo di cannabis. I gemelli hanno ricevuto una misurazione di base ogni due anni, incluso un elettroencefalogramma in cui ai gemelli viene anche chiesto di auto-riferirsi su argomenti come la frequenza del loro consumo di cannabis e gli effetti fisici.

Pochissime prove di effetti drammatici sulle capacità cognitive

Dott. Jonathan Schaefer, borsista post-dottorato presso l'Institute for Child Development (ICD) presso l'Università del Minnesota, ha affermato che i ricercatori hanno finora concluso che "Ci sono pochissime prove che la cannabis abbia effetti drammatici sulle capacità cognitive, almeno dall'adolescenza fino alla prima età adulta".

Dott. Steve Malone, coautore dello studio, ha affermato che mentre i gemelli che usano più cannabis soddisfano i criteri per più problemi di salute mentale, se la cavano peggio in termini di stato socioeconomico e ottengono un punteggio leggermente inferiore nei test di vocabolario, quei risultati non sono direttamente collegati a. uso di cannabis. Piuttosto, i risultati suggeriscono che il consumo di cannabis da parte degli adolescenti può causare problemi educativi o motivazionali che possono influenzare lo stato accademico e professionale più avanti nella vita.

I ricercatori hanno scoperto che il 76% dei gemelli che erano consumatori di cannabis più pesanti ha continuato a frequentare la scuola dopo il liceo, rispetto all'82% dei gemelli più leggeri o sobri. Si è scoperto che la media tra i fratelli differiva in media di circa 0,2 punti.

Rappresentando il campione di gemelli, la cannabis non ha effetti drammatici sulle capacità cognitive (Fig.)
Il campione di gemelli è rappresentativo, la cannabis nessuno drammaeffetti sulla capacità cognitiva (AFB.)

Malone ha osservato che “il campione di gemelli è rappresentativo della popolazione dell'intero stato del Minnesota. I ricercatori dell'Università del Colorado a Boulder hanno anche condotto uno studio aggiuntivo che potrebbe essere utilizzato per confrontare i risultati in entrambi gli stati, consentendo ai ricercatori di osservare l'impatto della legalizzazione sull'abuso di sostanze.

Fonti tra cui Abuso di droghe (EN), GanjaPreneur (EN), NCBI (EN), Science Direct (EN)

Dai una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Torna in alto

olio di cbd