Casa la Cannabis La legalizzazione della cannabis potrebbe dare impulso al turismo in Thailandia

La legalizzazione della cannabis potrebbe dare impulso al turismo in Thailandia

porta Ties Inc.

2021-06-01-La legalizzazione della cannabis potrebbe dare impulso al turismo in Thailandia

La Thailandia è il primo paese del sud-est asiatico a legalizzare molti aspetti della cannabis: la sua produzione, importazione ed esportazione per uso medicinale. Recentemente ci sono state maggiori opportunità per l'uso ricreativo di alimenti e cosmetici contenenti canapa o cannabis. Questo sviluppo può portare a più turismo e una crescita dell'economia nel paese.

La cannabis è in Tailandia già diventata una grande industria. Quest'anno è stimato a 247 milioni di dollari per uso medico legale e 424 milioni per uso ricreativo illegale. Si prevede che il mercato asiatico legale sarà un'industria da 2024 miliardi di dollari entro il 12,5.

turismo della cannabis

Covid-19 ha devastato la vitale industria del turismo thailandese. Il paese dipende in parte dal turismo. Forse i nuovi sviluppi possono avere un ruolo nella ripresa del settore. La legalizzazione della cannabis medicinale può attrarre i pazienti per un trattamento (alternativo) per condizioni gravi. Allo stesso tempo, l'industria dei cosmetici e del benessere può rivolgersi a un segmento di viaggi unico e di lusso con prodotti a base di canapa e cannabis. Quando la Thailandia promuove il turismo della cannabis con medici e cliniche certificati e commercializza in modo intelligente i resort per il benessere della cannabis, l'industria potrebbe ottenere un enorme impulso.

tour della cannabis

Alcuni anni fa, il tour operator Than Global ha collaborato con la Rajamangala University of Technology Isan, Sakon Nakhon Campus per sviluppare tour educativi sulla cannabis, dopo che l'università ha ottenuto il permesso di coltivare piante per studiarne i benefici medici.

La fase pilota del tour ha portato l'anno scorso 3.000-5.000 persone nelle piantagioni di Sakon Nakhon e Buri Ram. Il pacchetto di tre giorni e due notti costa tra 8.900 baht e 9.900 baht. Per i turisti di età superiore ai 18 anni, la compagnia ha anche offerto un Cannabis Pass per 1.590 baht per partecipare a un tour della cannabis di mezza giornata a Sakon Nakhon, Buri Ram, Chiang Mai, Loei, Nakhon Ratchasima, Udon Thani, Nong Khai e Nakhon Phanom in Aprile. Questo prima che la terza epidemia di Corona ponesse fine improvvisamente a tutte le attività.

Altri pacchetti turistici o tour potrebbero concentrarsi maggiormente sulle cure mediche per cliniche o università. Un'altra opzione è offrire visite di fabbrica ai produttori di cosmetici, prodotti per la cura della pelle e altri prodotti a base di cannabis o canapa.

Lees più op Bangkokpost.com (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento