Vai al contenuto principale
Menu
Il dialogo sulla droga ravviva il dibattito sulla politica in materia di droga

Il dialogo sulla droga sta rivitalizzando il dibattito sulla politica in materia di droga

Diffondi l'amore ✌🏼

Oggi viene lanciato DrugsDialoog.nl, una piattaforma su cui viene inserita ogni mese una nuova misura relativa all'attuale politica sulle droghe nei Paesi Bassi. Al visitatore del sito viene data la possibilità di valutare la misura e confrontarla con un gruppo di esperti. Drugsdialoog.nl raggruppa tutte le valutazioni e gli argomenti e quindi avvia un dialogo con il governo locale e nazionale. La prima misura da valutare è: le caffetterie dovrebbero tenere lontani i turisti stranieri per combattere il turismo della droga?

Ogni mese è attivo DrugsDialogo.nl posto una nuova misura. I sostenitori e gli oppositori dell'attuale politica sulle droghe sono invitati a valutare questa misura sulla base di cinque criteri: salute pubblica, criminalità, economia, ambiente e immagine dei Paesi Bassi all'estero. Un gruppo permanente di esperti di politiche sulle droghe fa parte della piattaforma. I partecipanti possono confrontare la propria opinione con l'opinione del gruppo di esperti, approfondire le argomentazioni di altre persone ed eventualmente rivedere la propria opinione sulla base di ciò.

La prima misura è ora online: "I bar devono tenere lontani i turisti stranieri per combattere il turismo della droga". Tom Blickman del Transnational Institute è preoccupato per la salute dei turisti e si aspetta che "più turisti finiranno nei guai con la droga da strada, a volte con vittime". Machteld Busz, direttore di Mainline, vede principalmente una politica contraddittoria. "La criminalità organizzata sta beneficiando e questo mina gli attuali esperimenti con l'erba di stato, che stanno effettivamente cercando di ritirare la produzione dal circuito illegale". Anche August de Loor di Stichting Adviesburo Drugs sottolinea le contraddizioni: “Parte del consumo di droghe leggere si sta spostando nello spazio pubblico. Ciò mina la politica di prevenzione delle droghe leggere per i giovani ". E Ton Nabben, ricercatore sulla droga presso l'Università di Scienze Applicate di Amsterdam, si aspetta che questo "sia drammatico per i residenti e la classe media nel centro della città in connessione con un aumento esplosivo delle vendite di cannabis (e altre droghe) ai potenziali acquirenti".

Drugsdialoog.nl raggruppa tutte le valutazioni e gli argomenti e quindi avvia un dialogo con il governo locale e nazionale su queste misure. In questo modo assicurano che le opinioni sulla piattaforma siano coinvolte nella politica olandese sulle droghe.

Sul dialogo sulle droghe

DrugsDialoog vuole promuovere un dialogo realistico sulla politica in materia di droga. Un dialogo basato sui fatti invece che sui pregiudizi. Nonostante anni di repressione e repressione, i farmaci sono più economici e facili da ottenere che mai. DrugsDialoog è un'iniziativa di Sig. Kaj Hollemans (KH Legal Advice), Gjalt-Jorn Peters (Assistant Professor, Facoltà di Psicologia, Open University) e Willem Scholten (Willem Scholten Consultancy). Con questa nuova piattaforma, vogliono elevare il dibattito sulle droghe al di sopra di un "sì-no" sul fatto che le droghe debbano essere legalizzate o vietate. Ci sono rischi associati alla droga e al consumo di droghe, ma il divieto non risolve tutti i problemi. Ecco perché dobbiamo parlare di alternative. Inizia il dialogo.

DrugsInc collabora con Kaj Hollemans nel campo della politica sulle droghe. Leggi le sue colonne taglienti qui.

Fonte: perssupport.nl

Dai una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Torna in alto