Vai al contenuto principale
Menu
Il cactus di San Pedro: sfondo ed effetti

Il cactus San Pedro: sfondo ed effetti

Diffondi l'amore ✌🏼

Il San Pedro (Echinopsis pachanoi) è un cactus originario delle pendici andine dell'Ecuador e del Perù. Questo cactus è anche conosciuto come Pachanoi, Achuma / Huachuma, Aguacolla, Gigantón, El Remedio, Cactus of the Four Winds. È il cugino sudamericano del peyote e contiene in particolare l'alcaloide psicoattivo noto come mescalina. Con una storia ricca e profonda nella pratica sciamanica, San Pedro è una grande aggiunta al giardino allucinogeno di qualsiasi psiconauta.

I cactus più antichi risalgono a 20.000 anni fa. Il suo aspetto speciale è dovuto alla sua capacità di sopravvivere alla siccità e al caldo estremi. Le spine sono ovviamente la caratteristica più qualificante dei cactus, queste sono in realtà foglie prive di umidità, trasformandole in spine. Hanno anche lo scopo di proteggere un cactus dalla luce solare intensa e dall'essere mangiato dagli animali. Ma alcune varietà non hanno spine e si proteggono con veleno / droghe. Esempi sono il Peyote, Sunami, Pata de Venado, Pezuna de Venado, Tsuwiri, Bishop's cap, Aztekium Retterii e Astropytum Astrias.

Cos'è il cactus San Pedro?

San Pedro aka Echinopsis pachanoi (basionimo: Trichocereus pachanoi) è meglio conosciuto dalla famiglia Trichocereus. È un sottile cactus colonnare originario delle Ande in Sud America. Cresce molto più velocemente del peyote, spara 30 pollici o più in un anno e produce occasionalmente grandi fiori bianchi che sbocciano di notte.

Secondo ricercatori come Backeberg, il Trichocereus ha 47 specie, tutte provenienti dal Sud America. Altri dicono che ci sono solo 13 specie. Oltre a E. Pachanoi, alcune altre specie contengono anche mescalina. La quantità di mescalina dipende dalla specie e dall'età del cactus.

Come il peyote (e la torcia peruviana, tra gli altri), il San Pedro contiene mescalina, una delle sostanze psichedeliche più studiate al mondo e la prima a usare questo termine. I suoi effetti sono stati descritti come empatogeni (simili all'MDMA) e potenzialmente in grado di alterare la vita, promuovendo una radicale introspezione, guarigione e un senso di meraviglia e stupore.

Tradizionalmente, come oggi, il San Pedro può essere consumato da solo o con altre piante in una miscela cerimoniale chiamata cimora. Si stima che il San Pedro essiccato contenga fino al 2,375% di mescalina in volume, ma contiene anche altri alcaloidi come la tiramina, l'ordenina, la 3-metossitiramina, l'analaninina e l'analonidina.

Storia

Nel 1960 Turner e Heyman scoprirono che il San Pedro contiene mescalina e chiamarono questo cactus Opunita Cylindtica. Il nome San Pedro deriva dall'idea che l'apostolo Pietro sia il custode della chiave del paradiso. Questo mostra quanto la religione cattolica abbia influenzato altre religioni, costumi e idee.

I cactus di San Pedro erano (e sono tuttora) utilizzati dagli indiani delle Ande: Perù, Ecuador e Bolivia. Il suo utilizzo produce esperienze allucinogene necessarie per fare previsioni specifiche e trovare cause spirituali per la malattia.

Il cactus San Pedro è con noi da molto tempo. Originario delle Ande, si stima che abbia subito un uso sciamanico continuo in Perù per oltre 3.000 anni. Le prime raffigurazioni del cactus San Pedro si possono trovare in un antico tempio Chavín nella parte settentrionale del Perù, che mostra una creatura mitica che tiene il cactus - gli archeologi hanno datato il disegno intorno al 1300 aC! Ciò è stato ulteriormente rafforzato dalla scoperta di un sito di Chavín, con resti archeologici di sigari fatti da San Pedro.

Uso medico

San Pedro non ha generalmente un uso medico accettato. Ma è usato in senso medico da diverse tribù indiane: consumando questo cactus, le cause sconosciute della malattia di una persona possono essere rintracciate da loro.

Gli effetti del cactus San Pedro

La mescalina è un allucinogeno con effetti che vanno dall'euforia alle allucinazioni vere e proprie. Mentre oggi il San Pedro è apprezzato in tutto il mondo come psichedelico naturale, le culture andine native hanno utilizzato a lungo il cactus per scopi di divinazione. Come tale, il cactus è usato sia in un contesto ricreativo che spirituale fino ad oggi.

Mentre gli effetti degli psichedelici sono difficili da quantificare con precisione, gli effetti comuni sperimentati su San Pedro includono il ritorno di ricordi a lungo dimenticati, l'estrema sensibilità alla luce e al colore, la sinestesia, la percezione alterata del tempo e la vista aperta e ad occhi chiusi. Quest'ultimo è di particolare interesse per molti utilizzatori di mescalina, poiché la sostanza può evocare diversi tipi di schemi visivi.


drsmartshop 468x60 animato v1 2
Disponibile su ao Dr. Intelligente a Rotterdam

In generale, l'esperienza viene paragonata a quella di altri allucinogeni a causa del senso di intuizione spirituale e connettività che permea. Gli effetti iniziano circa 1-2 ore dopo l'ingestione e raggiungono il picco ad altre 2-4 ore prima di diminuire dopo circa 8 ore.

Gli effetti di San Pedro sono molto più piacevoli rispetto al peyote; il picco è meno sbalorditivo e non altrettanto fisico. San Pedro ha un sapore un po 'amaro e la nausea obbligatoria che va di pari passo con il peyote non sarà così comune.

Tuttavia, il San Pedro può ancora far star male gli utenti e persino indurre il vomito prima dell'inizio del viaggio. Questo è tradizionalmente visto come una forma di "pulizia" che assicura che il tuo corpo e la tua mente siano "puliti" per il viaggio che ti aspetta.

Non c'è modo di dire semplicemente guardando quanta mescalina contiene un cactus, il che rende piuttosto difficile trovare il dosaggio corretto, soprattutto data la variabilità di San Pedro. Solo 50 g di materiale di cactus essiccato possono contenere fino a 150 mg di mescalina (una dose soglia) o fino a 1150 mg di mescalina (un possibile sovradosaggio). Quindi è meglio iniziare con la dose più piccola che possa produrre effetti (~ 7 g essiccati; 107 g freschi) e quindi continuare a dosare e provare. Tuttavia, se usi solo il livello esterno, è probabile che gli effetti siano più forti.

Disclaimer: I cactus contenenti mescalina, sebbene spesso legali per crescere, sono vietati per il consumo umano in alcuni paesi e stati. Non incoraggiamo o approviamo l'uso di questa pianta laddove violi la legge. Riteniamo indispensabile fornire informazioni alle persone in modo responsabile. In caso di domande o informazioni aggiuntive, consultare il medico.

Le fonti includono Erowid (EN), Medio (EN), La Terza Onda (EN), Zamnesia (EN)

Questo messaggio ha una risposta 1

Dai una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * *

Torna in alto

olio di cbd