Casa la Cannabis New York legalizza la cannabis

New York legalizza la cannabis

porta Ties Inc.

2021-03-27-New York legalizza la cannabis

I residenti sopra i 21 anni possono ora acquistare fino a 3 once di erba e coltivare fino a sei piante per uso personale con il nuovo verde affare.

I legislatori di New York e il governatore Andrew Cuomo hanno raggiunto un accordo per legalizzare la marijuana ricreativa, aprendo le porte a un'industria multimiliardaria nello stato. Diversi media stanno già segnalando che il Cannabis Act doveva essere approvato la prossima settimana come parte del bilancio statale da pagare il 1 ° aprile.

"Potremo finalmente dire che abbiamo un'industria della cannabis in cui le persone acquistano un prodotto legittimo da aziende legittime", ha detto il senatore Liz Krueger. Un democratico che guida i negoziati segue il Times. La nuova legge, che si applicherebbe ai residenti di New York oltre i 21 anni rende legale l'acquisto e il possesso fino a 3 once, circa 85 grammi, di marijuana per uso personale.

Discriminazione e sorveglianza della cannabis

I funzionari sperano che questo metta fine ad anni di polizia sproporzionata in cui i neri e gli ispanici sono stati arrestati per possesso e uso di marijuana molto più spesso dei bianchi", ha riferito il New York Times. Secondo quanto riferito, l'accordo negoziato creerebbe un nuovo Office of Cannabis Management e Cannabis Control Board per supervisionare l'industria della marijuana ricreativa e medicinale e le industrie associate della canapa e del CBD.

Nuove licenze statali per la cannabis vengono create per agricoltori, distributori, produttori di prodotti, dispensari e punti vendita, creando spazi legali per consumare marijuana. Ci saranno anche leggi che disciplinano, ad esempio, la guida sotto l'influenza della cannabis e una serie di nuove sanzioni per il possesso e la vendita illegali di cannabis.

Tasse sulla cannabis

Le città hanno tempo fino alla fine del 2021 per rinunciare a dispensari e negozi che vendono cannabis. I costi della marijuana saranno influenzati da più tasse, con i distributori che secondo quanto riferito pagheranno per milligrammo per fiori, concentrati e edibili. I rivenditori pagano una tassa statale del 4% e una tassa locale del XNUMX%.

Delle entrate statali portate dalle nuove tasse, il 40% andrebbe a un nuovo fondo per programmi di uguaglianza sociale ed economica. Un altro 40 per cento andrebbe al fondo statale per l'istruzione. Il restante 20% andrebbe a programmi di cura, prevenzione ed educazione.
L'imposta statale del 9 percento sulle vendite al dettaglio potrebbe generare 300 milioni di dollari all'anno di nuove entrate.

Lees più op independent.co.uk (Fonte, EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento