Casa la Cannabis "Ogni proprietario di un bar è un milionario"

"Ogni proprietario di un bar è un milionario"

porta Ties Inc.

2020-11-18- "Ogni proprietario di un bar è un milionario"

Henk de Vries (1950) è stato precedentemente descritto in documentario Cannabis. Questo imprenditore di razza è il fondatore della catena di caffetterie il Bulldog. L'olandese ha ampliato il suo impero con negozi, bevande energetiche e hotel.

Nei Paesi Bassi, una volta eravamo in prima linea nella nostra politica di tolleranza alla cannabis. Tuttavia, ora siamo molto indietro rispetto ai tempi quando si tratta di legalizzare la cannabis ricreativa. Stagnazione significa declino, come mostra ancora una volta. La nostra conoscenza della coltivazione, tra le altre cose, si sta perdendo in paesi come il Canada e diversi stati americani impegnati nella legalizzazione. Un'eterna vergogna se si considera che il settore della cannabis si sta espandendo come una marea nera in un business da miliardi di dollari. Naturalmente ci sono imprenditori olandesi che non si sono persi questa barca e stanno raccogliendo i frutti dell '"oro verde".

Catena di caffetterie il Bulldog

Secondo Citazione500 Il patrimonio del Bulldog era di 105 milioni di euro nel 2019. “Ho combattuto per anni per far uscire la cannabis dalla sfera illegale, ma nei Paesi Bassi non andiamo oltre la politica di tolleranza. Il mio sogno ora si sta realizzando in America. " Recentemente ha parlato con grandi come Snoop Dogg e Mike Tyson che operano con successo anche nel settore della cannabis. Snoop ha il suo marchio e Mike Tyson ha un vero ranch di erba. Mentre nei Paesi Bassi non andiamo oltre una politica di tolleranza e un test sulle erbe artificiali. Rimane un peccato per sempre!

Henk de Vries di The Bulldog
Henk de Vries proprietario di The Bulldog

Curioso della storia della vita di questa mano nella professione della cannabis: il lavoro della sua vita The Bulldog, un tentativo di suicidio e una lotta con Klaas Bruinsma? Puoi leggerlo nella citazione 500.

Articoli correlati

Lascia un Commento