Casa farmaci Nuova ondata di ricerca sul potenziale terapeutico degli psichedelici

Nuova ondata di ricerca sul potenziale terapeutico degli psichedelici

porta drugsinc

Nuova ondata di ricerca sul potenziale terapeutico degli psichedelici

Gli esperti medici e il pubblico stanno iniziando a prestare sempre più attenzione al potenziale medicinale e terapeutico di sostanze psichedeliche come LSD, psilocibina e DMT. Ricerca sul possibile utilizzo di psichedelici è anche ai massimi storici poiché la domanda di opzioni di trattamento alternative continua a crescere.

Un piccolo gruppo di psichiatri ha aperto la strada alla ricerca negli anni 'XNUMX sulla droga psichedelica LSD per il trattamento dell'alcolismo e di una serie di malattie mentali. Sebbene i risultati di questo studio fossero promettenti, gli studi furono interrotti negli anni 'XNUMX a causa delle reazioni sociali e politiche alla popolarità della "cultura hippie" associata all'uso di sostanze psichedeliche.

Gli psichedelici come la psilocibina - che si trova nei funghi "magici" -, l'LSD e il DMT sono ampiamente vietati in tutto il mondo, nonostante le prime indicazioni che potrebbero avere effetti terapeutici significativi. Tuttavia, elettori e legislatori stanno lentamente iniziando a chiedere la depenalizzazione degli psichedelici.

Ad esempio, un certo numero di città negli Stati Uniti ha ora revocato le sanzioni penali per l'uso e il possesso di sostanze psichedeliche. Inoltre, gli elettori dell'Oregon (USA) hanno deciso di depenalizzare tutte le droghe, comprese le sostanze psichedeliche, e anche la California sta valutando una legislazione simile.

Ricerca psichedelica moderna

Dopo un lungo periodo di esclusione dalla ricerca medica e terapeutica, gli scienziati mostrano ancora una volta un enorme interesse per come i composti psichedelici possono essere usati efficacemente per trattare condizioni come la schizofrenia, la depressione e persino l'ictus negli esseri umani.

Indagare sulla ketamina

Il governo del Canada ha recentemente annunciato che finanzierà un primo studio clinico del suo genere per valutare il potenziale terapeutico della ketamina per la depressione bipolare. Lo studio valuterà la sicurezza e l'efficacia della ketamina per via endovenosa nei pazienti con depressione bipolare. Attualmente è riportato che circa i due terzi dei pazienti che ricevono un trattamento convenzionale per la depressione bipolare non si riprendono completamente.

È stato inoltre riferito che milioni di americani potrebbero presto essere in grado di accedere al trattamento con la psicoterapia psichedelica nel tentativo di affrontare il crescente numero di depressione e ansia associati alla pandemia in corso. Il nuovo servizio fornirà a circa 100 milioni di cittadini statunitensi un migliore accesso alla psicoterapia assistita da ketamina (KAP).

Indagini DMT

Un altro studio, primo nel suo genere, valuterà gli effetti della terapia con DMT in uno studio di fase 1 sull'ictus umano. Lo studio mirerà a determinare la sicurezza, la tollerabilità e l'assorbimento del principio attivo (farmacocinetica) dell'infusione endovenosa di DMT, principalmente per "identificare un regime di dosaggio suballucinogeno per supportare gli studi clinici nei pazienti con ictus".

È inoltre in corso uno studio preclinico sulla DMT di qualità come ricerca presso un centro di ricerca in Finlandia riconosciuto come leader mondiale per gli studi preclinici sull'ictus.

L'azienda farmaceutica Small Pharma ha recentemente lanciato la prima fase della sua sperimentazione clinica sulla DMT nel Regno Unito. Lo studio valuterà il potenziale terapeutico della droga psichedelica, attualmente classificata come sostanza di classe A, per le malattie mentali, inclusa la depressione.

Oltre alle sessioni di psicoterapia esperta, i partecipanti ricevono un trattamento DMT per trattare le cause della depressione.

Esaminando la psilocibina

Een studi recenti pubblicato nel 2020 ha dimostrato il potenziale terapeutico della psilocibina nel trattamento del disturbo depressivo maggiore. Lo studio ha rilevato che il 71% dei partecipanti che assumevano la preparazione psichedelica ha mostrato una riduzione dei sintomi superiore al 50% dopo quattro settimane di trattamento. Anche la metà dei partecipanti è andata in remissione.

Il potenziale terapeutico degli psichedelici viene dimostrato in sempre più studi! (Fig.)
Il potenziale terapeutico degli psichedelici viene dimostrato in sempre più studi! (AFB.)

Il futuro della medicina psichedelica e il suo potenziale terapeutico

È sicuro dire che la ricerca medica sugli psichedelici sta recuperando terreno mentre scienziati e psichiatri riacquistano l'accesso a sostanze che sono state ampiamente limitate per più di mezzo secolo.

Se questo sviluppo attuale, che continua nella legislazione così come nell'industria farmaceutica e medica, è probabile che questi tipi di psichedelici diventeranno presto un'opzione di trattamento comune per varie condizioni, come depressione, ansia e disturbo da stress post-traumatico ( disturbo da stress post-traumatico).

Fonti tra cui Canex (EN), ClinicalTrialsArena (EN), PRNewsWire (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento