Casa la Cannabis Pochi pazienti acquistano legalmente cannabis medicinale attraverso le farmacie

Pochi pazienti acquistano legalmente cannabis medicinale attraverso le farmacie

porta Ties Inc.

2022-05-31-Pochi pazienti acquistano cannabis medicinale attraverso le farmacie

Paesi Bassi – Un numero limitato di pazienti ottiene legalmente cannabis medicinale visitando una farmacia con prescrizione medica. Il ministro della Salute Ernst Kuipers ha affermato di non essere sorpreso dalla scoperta di questa settimana. Gli assicuratori sanitari non rimborsano la cannabis medicinale e i medici sono riluttanti a prescriverla.

Tuttavia, Kuipers non esclude la possibilità che ci siano altri motivi per cui i pazienti non possono ottenere il farmaco in modo completamente legale. Il cannabis medicinale disponibile tramite i farmacisti potrebbe non contenere abbastanza principi attivi di cui il paziente ha bisogno. È anche possibile che i pazienti vogliano usare la cannabis per problemi di salute per i quali non possono ottenere una prescrizione. Ci saranno anche persone che sceglieranno di coltivare la marijuana da sole, ha detto un portavoce del ministero.

Gruppo target per la cannabis medica

Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio il gruppo target della cannabis medicinale, afferma Kuipers. Il Bureau of Medicinal Cannabis (BMC), un'organizzazione governativa, è responsabile da molti anni della coltivazione di una quantità sufficiente di cannabis medicinale per la ricerca scientifica e per la produzione di medicinali. Nei Paesi Bassi ha il monopolio dell'acquisto, della vendita, dell'importazione e dell'esportazione legali. La BMC è inoltre obbligata ad acquistare tutta la cannabis medica prodotta nei Paesi Bassi.

Monopolio e modifica della legge sull'oppio

Kuipers vuole cambiare il ruolo del BMC. Questo ruolo deve essere ridotto quando si tratta del commercio di cannabis medicinale, ha affermato. La legge olandese applicabile, l'Opium Act, deve essere rivista al fine di modificare la posizione di monopolio della BMC e l'obbligo di acquisto. Ciò avrà conseguenze, ad esempio per la ricerca scientifica e clinica e lo sviluppo di medicinali.

La cooperazione e il commercio tra aziende farmaceutiche e istituti di ricerca in patria e all'estero stanno diventando sempre più semplici. Inoltre, queste stesse parti possono assumersi la responsabilità della qualità, sicurezza e disponibilità della cannabis medicinale.

Stimolare la ricerca scientifica sulla cannabis

“Lo scopo di questo passaggio è dare un impulso alla ricerca scientifica sugli effetti della cannabis medicinale. Consentendo alle aziende di commerciare cannabis medicinale e acquistare i prodotti necessari per ricercarne gli effetti", ha affermato il portavoce. Le aziende farmaceutiche non hanno ancora preso molte iniziative.

Fonte: NLtimes.nl (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento