Casa la Cannabis Puoi avere un'esperienza psichedelica con la cannabis?

Puoi avere un'esperienza psichedelica con la cannabis?

porta drugsinc

Puoi avere un'esperienza psichedelica con la cannabis?

La cannabis è una pianta strana e complessa che i ricercatori stanno ancora cercando di capire. Ora dicono che c'è un elemento di un'esperienza psichedelica nel consumo della pianta, ma non sono del tutto sicuri di come o perché ciò accada.

La pianta ha oltre 60 composti cannabinoidi (tra cui CBGA, o acido cannabigerolico; THCA, o acido tetraidrocannabinolico), alcuni con effetti opposti, e non ha nemmeno compreso appieno tutte le loro interazioni. Di conseguenza, il consumo di cannabis colpisce le persone in modi diversi, a seconda di queste interazioni (e principalmente a causa della potenza del contenuto di THC), insieme ai geni e ai tratti della personalità del consumatore.

Come la caffeina, la cannabis è una droga psicoattiva, il che significa che influenza la cognizione, la coscienza, l'umore e le emozioni. Poiché colpisce queste parti del sistema nervoso centrale, può evocare certi nuovi modi di pensare che corrispondono agli effetti dell'LSD, sebbene a un livello molto più basso.

Molti consumatori di cannabis hanno una storia su qualcuno che ha provato la cannabis per la prima volta e ha letteralmente pensato di impazzire. Hanno visto cose, hanno raggiunto oggetti galleggianti che non c'erano, hanno avuto le vertigini e hanno iniziato a vomitare - tutto dopo solo uno o due colpi di uno spinello.

Sì, stavano inciampando nella cannabis.

Gli effetti della cannabis

Quando una persona consuma cannabis, interagisce con un recettore del neurotrasmettitore nel cervello che crea gli effetti (solitamente piacevoli). Ma c'è di più, poiché quel neurotrasmettitore interagisce con altri sistemi di neurotrasmettitori nel cervello, provocando effetti farmacologici inaspettati, secondo uno studio del 2012, pubblicato sulla rivista Therapeutics Advances in Psychopharmacology.

La maggior parte della marijuana disponibile sia per il consumo medicinale che ricreativo contiene una combinazione di THC e CBD. L'esperienza psichedelica sembra essere più correlata al THC.

Ricercatori ha scoperto che il THC causava sintomi psicotici transitori e aumentava i livelli di ansia, intossicazione e sedazione del consumatore, mentre il CBD non aveva effetti significativi su quei comportamenti.

Possibili allucinazioni dovute alla cannabis

Uno studio del 2018 pubblicato sulla rivista Cannabis e ricerca sui cannabinoidi, ha riferito che la cannabis è stata tradizionalmente classificata come un allucinogeno, ma gli effetti soggettivi della cannabis generalmente non includono effetti allucinogeni.

"I rapporti empirici sugli effetti allucinogeni prodotti dalla cannabis in ambienti controllati, specialmente tra i volontari sani della sperimentazione, sono rari e di solito si sono verificati dopo la somministrazione di THC purificato piuttosto che di piante di cannabis intere".

Lo studio è proseguito discutendo il caso di un maschio sano di 30 anni che aveva allucinazioni uditive e visive in uno studio di laboratorio controllato dopo aver inalato cannabis vaporizzata contenente 25 milligrammi di THC. Il "viaggio" è durato circa 90 minuti e il volontario è stato "funzionalmente incapace".

L'esperienza allucinatoria in questo caso è stata diversa dagli effetti dei classici psichedelici come LSD e psilocibina, secondo i risultati dello studio, suggerendo che gli effetti allucinatori della cannabis possono avere un meccanismo d'azione farmacologico unico.

Altri sostenitori, come l'autore Steven Gray, descrivono la cannabis come un "alleato spirituale" che può creare "la dissoluzione dell'ego", che è un effetto importante degli psichedelici che contribuiscono a un senso di pace e appartenenza. Conduce sessioni di meditazione sulla cannabis per esplorare quella relazione.

Alcuni consumatori di cannabis dicono che l'LSD è come "l'erba per un milione". I consumatori riferiscono una risposta più "psichedelica" al fumo del fiore di alcune varietà con generalmente più alte rilevabilevalori (come Amnesia Haze, Headband, Durban Poison), ma ancora di più con concentrati e commestibili che hanno un contenuto di THC del 70-90% (oli, zuccheri, resine vive, cera).

Esperienze psichedeliche e trattamento con LSD, cannabis e psilocibina

Man mano che l'industria della cannabis cresceva e diventava più accessibile ai principianti, le persone che consumavano un prodotto commestibile spesso consumavano molto più della quantità suggerita, portando a esperienze simili a "viaggi" e visite al pronto soccorso. Ciò ha portato a un consiglio comune dei produttori di concentrati di cannabis: vai basso (livello di THC), vai piano (mangia solo la quantità suggerita).

Esperienze psichedeliche e trattamento con LSD, cannabis e psilocibina
Esperienze psichedeliche e trattamento con LSD, cannabis e psilocibina

Quindi c'è una differenza nell'esperienza tra LSD e cannabis, ed entrambi possono essere definiti psichedelici. Ma c'è più raffinatezza in quel termine.

"Il termine stesso 'psichedelico' non ha nulla a che fare con la struttura chimica di un composto", dice Brad Burge, direttore delle comunicazioni strategiche per la Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS) con sede a Santa Cruz in un articolo sul loro sito web. Quando si parla di droghe psichedeliche, "la maggior parte di loro ha poco o niente in comune chimicamente", ha scritto. Ciò che hanno tutti in comune è la loro capacità di "far emergere i contenuti della mente", che si tratti di pensieri subconsci o ricordi traumatici repressi, ha scritto.

Mentre la cannabis può essere utilizzata in modi correlati, come migliorare una pratica di meditazione o stimolare la creatività, Burge ha scritto che la pianta viene solitamente utilizzata in un modo simile all'alcol o alla nicotina: "lenisce i sintomi che le persone sperimentano in quel momento. avere".

Un'altra importante distinzione tra cannabis e sostanze psichedeliche è il modo in cui vengono utilizzati in terapia. Mentre la psilocibina, la sostanza chimica nei funghi magici, viene utilizzata per migliorare la terapia, non è il trattamento stesso. "L'obiettivo è arrivare alla radice dei problemi delle persone", ha scritto Burge. La cannabis, d'altra parte, di solito tratta i sintomi.

Quindi la cannabis può essere un'esperienza trippy, a seconda della tua definizione di trippy. Ma come molte cose che hanno a che fare con il modo in cui la cannabis funziona nell'uomo sistema endocannabinoide - che è coinvolto in un numero crescente di funzioni fisiologiche, sia nel sistema nervoso centrale e periferico che negli organi periferici - la giuria è ancora fuori.

Le fonti includono FreshToast (EN), PotGuida (EN), Rolling Stone (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento