Casa farmaci Quanto tempo rimangono i "funghi magici" nel tuo sistema?

Quanto tempo rimangono i "funghi magici" nel tuo sistema?

porta drugsinc

Quanto tempo rimangono i "funghi magici" nel tuo sistema?

Mentre gli psichedelici stanno vivendo il loro "rinascimento" e anche l'uso medico dei funghi magici sta diventando sempre più accettato in tutto il mondo, molti si chiedono: quanto tempo rimangono i "funghi magici" nel nostro sistema?

Va notato che molti psichedelici, come l'LSD e i "funghi magici", sono attualmente classificati, ad esempio, nel Regno Unito come droga di classe A secondo la Legge sull'abuso di droghe (1971).

I farmaci di questa categoria sono considerati "nessun valore terapeutico" e quindi non possono essere posseduti o prescritti legalmente in tali paesi e la ricerca sulle sostanze chimiche fino ad oggi è stata alquanto limitata.

Tuttavia, secondo uno studio del 2016, più di 12.000 persone hanno utilizzato funghi allucinogeni a base di psilocibina nel Regno Unito, una quantità che si ritiene abbia continuato a crescere negli ultimi anni.

Secondo i risultati del sondaggio, anche i “funghi magici” in particolare sono stati considerati “uno dei farmaci più sicuri al mondo”.

Cos'è la psilocibina?

La psilocibina è un composto psichedelico presente in un piccolo numero di funghi, noti come "funghi magici".

Questi funghi sono diventati ampiamente conosciuti, ma nell'ultimo mezzo decennio sono stati in gran parte associati all'uso di droghe ricreative, alla cultura hippie e all'anti-establishment. C'è ancora relativamente poca consapevolezza della salute e del potenziale terapeutico della sostanza.

I "funghi magici" saranno legalizzati nel Regno Unito?

Non così in fretta. Non ci sono segni che l'uso ricreativo diventerà presto legale nel Regno Unito. Sebbene ci siano alcuni stati e città negli Stati Uniti dove la psilocibina depenalizzato cioè, il Regno Unito è ancora molto indietro su questo argomento.

È già un enorme passo avanti che il primo ministro Boris Johnson abbia annunciato che studierà gli ultimi consigli e prenderà in considerazione l'aumento delle richieste di legalizzare la psilocibina.

Inoltre, secondo il deputato conservatore Crispin Blunt, Johnson aveva già approvato la riprogrammazione della psilocibina mesi fa, ma il Dipartimento degli Interni deve ancora agire come da istruzioni.

Blunt ha affermato che la psilocibina dovrebbe essere elencata come farmaco di Tabella II, per consentire ulteriori ricerche mediche e scientifiche sui potenziali benefici del suo uso.

Cosa succede quando usi "funghi"?

Gli effetti della psilocibina possono variare da persona a persona. Molti hanno riferito di aver provato sentimenti di euforia e di aver acquisito nuove intuizioni. In alcuni casi, è stato affermato che queste intuizioni cambiano la vita. D'altra parte, altre persone potrebbero sperimentare un "brutto viaggio".

La probabilità di vivere queste diverse esperienze può dipendere da molti fattori diversi. La quantità che digerisci; la tua età, le specie di funghi e la tua salute generale possono influenzare il modo in cui la psilocibina è tollerata e per quanto tempo rimane nel tuo sistema.

Secondo le fonti, non esiste un lasso di tempo esatto in cui la psilocibina lasci il corpo, ma l'esperienza comune è che la sostanza non è solitamente rilevabile nel sangue, nelle urine o nella saliva 24 ore dopo il consumo. La maggior parte delle persone elimina i funghi entro 24 ore. Detto questo, la ricerca mostra che in alcune persone è possibile rilevare una traccia nelle urine per una settimana. In generale, tuttavia, i funghi magici non compaiono nella maggior parte dei test antidroga di routine.

I centri di riabilitazione dalla droga, tuttavia, affermano che non può essere rilevato dopo la 13a ora, ma tracce di "funghi magici" possono rimanere nei capelli fino a 90 giorni. È davvero difficile determinare per quanto tempo rimane nel sistema; ci sono troppi fattori. Una cosa è certa: più consumi, più a lungo rimane nel tuo sistema.

Anche se non perdoniamo o incoraggiamo l'uso di droghe illecite, ci sono prove crescenti per l'uso di sostanze psichedeliche per il trattamento controllato di varie condizioni mediche, tra cui depressione e dipendenza.

Fonti tra cui Canex (EN), MedicalNewsToday (EN), Il guardiano (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento