Casa la Cannabis Studio: l'uso di cannabis tra adolescenti non è associato al declino cognitivo

Studio: l'uso di cannabis tra adolescenti non è associato al declino cognitivo

porta drugsinc

Studio: l'uso di cannabis tra adolescenti non è associato al declino cognitivo

Fumare erba da adolescenti non influisce negativamente sul pensiero e sul ragionamento, e l'uso leggero è in realtà associato a lievi miglioramenti nelle capacità decisionali, secondo una nuova ricerca.

"Le capacità decisionali nei consumatori leggeri di cannabis sono migliorate dai 14 ai 19 anni, mentre le prestazioni del gruppo di controllo sono rimaste pressoché invariate", si legge nel più grande studio multicentrico europeo longitudinale sull'uso di cannabis.

La prima ipotesi ha confrontato le capacità neurocognitive dei consumatori leggeri e pesanti di cannabis nella loro adolescenza con quelle dei non fumatori. Il secondo si è concentrato sulle differenze neurocognitive tra adolescenti che hanno iniziato a fumare erba prima o dopo i 16 anni. "Neurocognitivo" si riferisce alle strutture fisiche nel cervello associate a varie funzioni del pensiero.

"In sintesi, non troviamo prove a sostegno dell'ipotesi che il consumo di cannabis porti a una diminuzione delle capacità neurocognitive", si legge nello studio.

Lo studio suggerisce che sono necessarie ulteriori ricerche prima che possano essere fatte implicazioni per la pratica clinica o la politica. I ricercatori notano diversi altri studi che sono giunti a conclusioni diverse, come ad esempio canapa ha causato un comportamento decisionale più impulsivo, nessun controllo sull'uso di altre droghe e la dimensione del campione era piccola.

"Pertanto, sono necessari ulteriori studi longitudinali con campioni più grandi di consumatori pesanti e consumatori senza consumo concomitante di alcol e tabacco, nonché periodi di tempo più lunghi per fornire informazioni accurate sulle conseguenze dell'uso di cannabis".

"Nessuna prova di effetti" sull'abilità cognitiva degli adolescenti

I risultati hanno mostrato che gli adolescenti che hanno fumato erba, in particolare quelli che hanno iniziato a consumare cannabis in ritardo, hanno ottenuto punteggi più alti rispetto agli adolescenti in linea retta al follow-up. Cambridge Gambling Task-Test.

"A parte questo, dopo aver controllato i fattori confondenti, non abbiamo trovato prove di effetti della cannabis su altre variabili neurocognitive come attenzione, memoria di lavoro, memoria a breve termine e assunzione di rischi", si legge nello studio.

I ricercatori hanno scoperto che le persone che consumavano molta cannabis usavano anche più droghe e alcol e iniziavano a consumare cannabis prima dei consumatori leggeri. L'esordio precoce è stato anche associato a un maggiore utilizzo durante tutta la vita.

Per lo studio, sono stati selezionati 804 adolescenti dal Progetto IMMAGINE, uno studio multicentrico condotto in Germania, Inghilterra, Irlanda e Francia. Esamina come i fattori biologici, psicologici e ambientali durante l'adolescenza possono influenzare lo sviluppo del cervello e la salute mentale.

I partecipanti avevano un'età media di 14 anni quando sono stati raccolti i primi dati e 19 anni per la raccolta di follow-up.

Gli adolescenti sono stati divisi in tre gruppi: adolescenti che non hanno mai fatto uso di droghe illegali; un consumatore leggero di cannabis che ha fumato meno di 20 volte nell'ultimo mese e un consumatore pesante che fuma più di 20 volte al mese.

Per testare la seconda ipotesi, i ricercatori hanno diviso i partecipanti in base al fatto che abbiano usato la cannabis prima dei 16 anni o dopo.

La capacità di pensare e ragionare dei partecipanti è stata misurata utilizzando numerosi test, tra cui il Cambridge Neuropsychological Test Automated Battery, che valuta la funzione cognitiva complessiva, e Pattern Recognition Memory, che misura la memoria visiva a breve termine.

I ricercatori hanno anche misurato il QI, l'uso di sostanze e lo stato socioeconomico, ma non hanno trovato risultati conclusivi.

Fonti: Canex (EN), HospitalHealthCare (EN), JamaNetwork (EN), Testa di Babbano (EN), Scienza diretta (EN)

Articoli correlati

Lascia un Commento